La Cultura al tempo del Covid-19. “Il Flâneur” rallenta ma non si ferma

0

Domenica 8 marzo il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha firmato il nuovo Dpcm con ulteriori misure per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus Covid-19. La Lombardia (insieme ad altre 14 province) vive giorni di provvedimenti stringenti che, tra le altre cose, sospendono tutte le manifestazioni in programma e chiudono quei luoghi della cultura – musei, teatri, cinema – di cui solitamente ci occupiamo nelle pagine del Flâneur. Fondamentale, in questo momento, è restare il più possibile a casa e limitare le occasioni di socialità.

Se la cultura si ferma, anche noi – che di cultura ci occupiamo – ci troviamo costretti a rallentare le pubblicazioni. Rallentare, però. Non fermare. Perché speriamo di potervi comunque offrire qualche contenuto interessante, così da tenervi un po’ di compagnia in questi giorni così difficili.

Siamo certi che, se rispettate, queste misure ci permetteranno di tornare il prima possibile alla normalità.

State a casa, e leggeteci!

La Redazione

Share.

L'autore di questo articolo