ARCHIVIO – Alla Galleria Melesi apre “Classic Lovers”, mostra di opere di Fabrizio Dusi

0
dusi

Fabrizio Dusi

LECCO – I suoi personaggi sono entrati nell’immaginario comune: contorno nero ben definito, jeans, maglietta e, naturalmente, bocca aperta, da cui escono infinite bolle colorate. Opere dinamiche e allegre, dietro cui, però, si nasconde il pensiero, una riflessione su come il concetto tradizionale di famiglia borghese si stia evolvendo. Fabrizio Dusi, ceramista le cui opere sono state esposte alla Bocconi Art Gallery, ad Artefiera di Bologna e alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, è protagonista di una personale allestita presso la Galleria Melesi di Lecco. Una mostra curata da Sabina Melesi e Chiara Gatti e che a partire dal sabato 7 novembre 2015 (inaugurazione prevista per le 18.30) e sino al 23 gennaio 2016 raccoglie un nucleo di lavori inediti, dieci opere di grandi dimensioni e una trentina di torni in ceramica smaltata.

dusiUna personale dal titolo Classic Lovers, dove lavori singoli e installazioni progettate ad hoc per lo spazio lecchese rileggono, come anticipato, l’iconografia classica della famiglia. Protagonisti, innanzitutto, i suoi personaggi su ceramica, che di opera in opera divengono emblema di diverse tipologie di vita familiare: ci sono le coppie, il single, le famiglie, il tutto in chiave evolutiva, dove il concetto di famiglia tradizionale si sgretola, viene superato. «Giocattolosi, cartoonistici, sintetici nel linearismo della forma, ma intensi nel messaggio che lanciano a squarcia gola, i personaggi – spiegano dalla mostra – mescolano, in chiave pop, la memoria del manichino surrealista con i graffiti degli anni Ottanta: un cocktail di cultura colta e popolare».

dusiE poi, accanto alla ceramica, la sperimentazione di materiali diversi: protagonista il neon, che nel ciclo dedicato alle parole trasforma il segno linguistico in qualcosa di plastico, fisico e visibile. La comunicazione, insieme alla famiglia, diviene anch’essa soggetto della mostra: un susseguirsi di opere in cui il dialogo si fa difficile, in cui i personaggi provano a parlarsi (I try to talk to you o Listen to me, si dicono tra loro), in cui il colloquio diviene quasi ossessivo, fatto, come recitano i tubi fluorescenti, di si, no, forse. «Una pioggia – così la definiscono dalla Galleria lecchese – di colori e di discorsi in pillole, che mettono a fuoco la relazione tra i sessi, ma anche altri temi sociali, come l’amore, la condivisione, la libertà».

classic family3INFORMAZIONI – Dal 7 novembre 2015 al 26 gennaio 2016, Galleria Melesi di Lecco (via Mascari 54). Inaugurazione sabato 7 novembre, alle 18.30. Orari di visita: da martedì a sabato dalle 16 alle 19, nel mese di dicembre da martedì a domenica dalle 16 alle 19 (altri orari su appuntamento. Chiusura per le festività dal 25.12.15 al 9.1.16). Accompagna la mostra un catalogo bilingue italiano e inglese edito da SabinaMelesiEdizioni e a cura di Sabina Melesi e Chiara Gatti.

dusi3EVENTO COLLATERALE - Sabato 28 novembre alle 18 è in programma la presentazione del catalogo della mostra con le foto delle installazioni site specific. Fabrizio Dusi dialogherà con Chiara Gatti sul tema La ceramica e il neon. Da Fontana al neo pop.

008

Share.

L'autore di questo articolo