Alla scoperta del territorio e dei dintorni. Le nuove proposte di MateriaViva

0

LECCO – Ci sono gioielli del nostro territorio come la chiesetta di San Giorgio, a Mandello del Lario, o il Forte di Montecchio, a Colico. E poi le visite guidate alla scoperta di Morterone, dell’architettura meratese, della Brianza del Cavallo Rosso e del duomo di Monza, cappella sistina dei Longobardi. Infine, per gli amanti delle grandi mostre, tappa a Milano per conoscere l’arte lombarda dai Visconti agli Sforza e approfondire vita e personalità di Leonardo da Vinci.

Archiviati gli appuntamenti invernali, Materiaviva torna a proporre un ricco calendario di iniziative dedicate all’arte: un cartellone che a partire da marzo condurrà sino al mese di luglio, in un susseguirsi di eventi rivolti soprattutto a un pubblico adulto e pensati per «scoprire o approfondire – anticipano i promotori – la conoscenza delle bellezze più vicine a casa e non perdersi le grandi mostre milanesi, accompagnati da guide abilitate, storici dell’arte ed esperti».

morterone 4

Morterone

E così, dopo le visite al borgo di Carenno Plinio e alle mostre di Chagall, Van Gogh e Segantini, negli scorsi mesi allestite a Palazzo Reale, a Milano, per questa bella stagione Materiaviva propone un calendario fatto di tour alla scoperta di «beni del territorio lecchese, come la chiesa di San Giorgio a Mandello, le architetture sacre nel meratese, il museo a cielo aperto di Morterone e il Forte di Montecchio, ma anche un appuntamento particolare, il 22 aprile, con la visita alla Cappella della Regina Teodolinda, a Monza, affrescata nel Quattrocento dagli Zavattari e detta la “Cappella Sistina dei Longobardi”. Il gioiellino – precisano – è stato recentemente restaurato e sarà possibile, in via eccezionale, salire sui ponteggi ancora allestiti, per ammirare da vicino i dipinti tornati a splendere. Non mancheranno – concludono – le gite fuori porta, a Milano, per non perdere la possibilità di osservare dal vero i capolavori della storia dell’arte italiana, nella mostra “Arte Lombarda dai Visconti agli Sforza” e in quella dedicata al grande genio di Leonardo da Vinci».

GLI APPUNTAMENTI:

Chiesetta di San Giorgio, Mandello del Lario

Chiesetta di San Giorgio, Mandello del Lario

Si parte venerdì 27 marzo, quando alle 15 prenderà il via la visita guidata per le vie di Mandello del Lario. Un percorso che porterà alla scoperta della chiesetta di San Giorgio: esempio di Romanico Lariano situato proprio lungo il Sentiero del Viandante e caratterizzato, al suo interno, da preziosi affreschi di fine Quattrocento. La visita proseguirà con una passeggiata verso il borgo a lago. (Ritrovo: presso la chiesa di S. Giorgio a Mandello. Durata 90 minuti. Costo visita guidata 7 euro. Prenotazione: posta@materiaviva.eu o 339.8860726 entro martedì 24 marzo).

Venerdì 10 aprile alle 15.30: il forte Montecchio, a Colico. In occasione del centenario della Grande Guerra un appuntamento per approfondire la storia visitando il forte militare meglio conservato in Europa, che doveva difendere da nemici provenienti d’Oltralpe attraverso Valtellina e Valchiavenna. In posizione panoramica sul Pian di Spagna, è ancora possibile vedere gli originali cannoni in postazione. (Ritrovo: presso il Forte. Durata 60 minuti. Costo: 10 euro comprensivo di prenotazione, biglietto d’ingresso e visita guidata. Prenotazione e pagamento: entro giovedì 2 aprile)

Mercoledì 22 aprile alle 12: La Cappella Sistina dei Longobardi. Visita al Museo del Duomo di Monza e alla Cappella della Regina Teodolinda, affrescata nel Quattrocento dagli Zavattari e detta la Cappella Sistina dei Longobardi. La visita al rinnovato museo sarà unita a quella della Cappella con eccezionale salita sui ponteggi utilizzati durante il restauro, durato 6 anni e appena concluso, che ha riportato il ciclo all’antico splendore. (Ritrovo all’ingresso del museo del Duomo 15 min prima. Durata: 120 minuti. Costo 20 euro comprensivo di prenotazione e biglietto d’ingresso e visita guidata. Note: i posti sono limitatissimi e nominali. Occorre salire 50 gradini. Prenotazione e pagamento entro: giovedì 2 aprile).

Sabato 9 maggio e sabato 6 giugno alle 15.30: Mostra Arte Lombarda dai Visconti agli Sforza. Sulle orme di una celebre rassegna del 1958, un’ampia e ricca selezione di dipinti, importanti documenti storici provenienti dagli archivi di Stato, codici miniati e monete antiche racconterà l’antica e sempre attuale vocazione internazionale di Milano, dove, grazie all’azione illuminata di personaggi come Azzone Visconti e Ludovico Sforza, le maestranze locali poterono entrare in contatto con artisti del calibro di Giotto e Leonardo. Qui le info sulla mostra. (Ritrovo: 15 minuti prima dell’orario di visita davanti a Palazzo Reale, sulla sinistra, guardando l’edificio. Durata: 90 minuti. Costo: venti euro comprensivi di prenotazione, biglietto, saltafila, visita guidata. Prenotazione e pagamento entro: lunedì 20 aprile, lunedì 18 maggio).

Forte di Montecchio, Colico

Forte di Montecchio, Colico

Sabato 23 maggio alle 13.30 e venerdì 19 giugno alle 17: Mostra di Leonardo da Vinci. In occasione di Expo, Palazzo Reale a Milano ospita la più grande e importante mostra mai organizzata in Italia su Leonardo da Vinci. L’esposizione è suddivisa in 12 sezioni che ricostruiscono la vita e la personalità del geniale personaggio, che sapeva spaziare dall’arte all’ingegneria, dalla scenografia alla scienza, offrendo al pubblico di allora come di oggi un’emozione continua di ingegno e creatività. In mostra celebri dipinti, disegni, modelli storici di macchine e testimonianze dell’enorme influsso che ebbe l’opera di Leonardo dai suoi tempi alla contemporaneità. (Ritrovo: 15 minuti prima dell’orario di visita davanti a Palazzo Reale sinistra, guardando l’edificio. Durata: 90 minuti. Costo: 20 euro comprensivi di prenotazione, biglietto, saltafila, visita guidata. Prenotazione e pagamento entro: lunedì 4 maggio; lunedì 1 giugno).

Sabato 13 giugno alle 10: La Brianza del Cavallo Rosso. Un percorso guidato sulle tracce del romanzo storico di Eugenio Corti, ambientato tra Monticello e Besana Brianza. I luoghi, i personaggi, le vicende della storia saranno rievocati dalla lettura di passi del celebre romanzo e dalla visita ad alcuni luoghi significativi, tra cui la villa dove abitò lo scrittore. (Ritrovo a Villa Greppi, Monticello Brianza. Durata 120 minuti. Costo: visita guidata 7 euro. Prenotazione e pagamento entro: lunedì 8 giugno)

Venerdì 26 giugno alle 16: Architettura meratese tra antico e contemporaneo. Un percorso guidato per scoprire l’architettura religiosa del meratese, dalle forme semplici del romanico lombardo al linguaggio contemporaneo di Mario Botta. (Ritrovo: presso la chiesa di Ss. Gottardo e Colombano di Arlate. Durata: 120 minuti. Costo: visita guidata 7 euro. Prenotazione e pagamento entro: venerdì 19 giugno).

Villa Corti, Besana Brianza

Villa Corti, Besana Brianza

Sabato 11 luglio alle 10.30: Morterone: Natura, Arte e Poesia. Una visita guidata tra i freschi pascoli di Morterone per visitare un museo di arte contemporanea all’aperto. Dagli anni ’80 del Novecento, su ispirazione del poeta e filosofo Carlo Invernizzi e grazie all’attività dell’Associazione Amici di Morterone, la località si è arricchita di opere d’arte e istallazioni di artisti contemporanei di rilevanza internazionale, immerse nel verde. (Ritrovo h 10.30 davanti alla chiesa parrocchiale di Morterone. Durata 120 minuti. Costo: visita guidata 7 euro. Prenotazione e pagamento entro lunedì 6 luglio 2015).

Share.

L'autore di questo articolo