ARCHIVIO – Oltre i cancelli di ville, monasteri e musei, tra visite guidate ed eventi culturali. In Brianza c’è “Ville aperte”

0

BRIANZA – Ville e dimore storiche, musei e chiese, parchi e monasteri. Oltre 150 soggetti pubblici e privati coinvolti e dislocati tra le province di Lecco, Monza e Brianza, Como, Milano e Varese, il tutto per un appuntamento che, come ogni anno sul finire dell’estate, coinvolge un numero sempre maggiori di visitatori, che grazie a questa iniziativa possono scoprire bellezze poco distanti da casa e non sempre conosciute.

Villa Besana, Sirtori

Dopo un primo fine settimana che ha registrato un boom di visitatori, prosegue la diciassettesima edizione di Ville aperte in Brianza, la manifestazione promossa e coordinata dalla Provincia di Monza e Brianza e che anche nei weekend del 21 e 22 e del 28 e 29 settembre vedrà aprire le porte di luoghi di interesse artistico e architettonico della Brianza, proponendo anche eventi collaterali, dalle visite guidate alle performance artistiche, passando per itinerari storico-artistici. Ancora due weekend, quindi, per scegliere la propria destinazione tra ben 72 comuni del territorio brianzolo, 23 dei quali del lecchese, e per andare alla scoperta di angoli suggestivi, spesso chiusi al pubblico.

Villa Sommi Picenardi, Olgiate Molgora

Venendo alla provincia di Lecco, ad aderire a questa edizione di Ville Aperte sono 38 siti, da Villa Greppi di Monticello Brianza ai complessi di San Pietro al Monte e San Calocero di Civate, da Villa Besana di Sirtori al convento di Sabbioncello di Merate, da Villa Sommi Picenardi di Olgiate Molgora alla Cittadella agostiniana di Cassago Brianza. Un’iniziativa che, per questa edizione, sconfina anche in terre lariane, arrivando a coinvolgere anche Villa Monastero di Varenna e l’Orrido di Bellano.

INFORMAZIONI – Di seguito riportiamo la tabella con tutti i beni coinvolti nel lecchese. Per conoscere l’elenco dettagliato dei soggetti e gli eventi in programma, per iscriversi alle visite guidate e avere tutte le informazioni relative consultare il sito www.villeaperte.info.

Share.

L'autore di questo articolo