ARCHIVIO – Visite a mostre milanesi e approfondimenti per conoscere l’Arte. Con il Consorzio Villa Greppi parte “Arte che passione”

0
Hokusai, La grande onda

Hokusai, La grande onda

BRIANZA – Il Consorzio Brianteo Villa Greppi guarda all’arte e lo fa con un rinnovato progetto: con il mese di ottobre parte, infatti, Arte che passione, un ricco cartellone di appuntamenti pensato per approfondire la storia dell’arte e per andare alla scoperta di tre grandi mostre milanesi, accompagnati dalla studiosa Simona Bartolena. Un progetto che quest’anno si rende ancora più corposo rispetto alle passate edizioni e che include una serie di incontri raccolti sotto il titolo Cosa raccontano i quadri, un percorso per imparare a riconoscere simboli, significati e misteri delle opere d’arte.

Basquiat, Three delegates

Basquiat, Three delegates

Ma andiamo con ordine: ad attirare da subito la nostra attenzione sono le tre visite guidate alle mostre milanesi. Protagoniste, quest’anno, la contaminazione tra arte orientale e occidentale con l’esposizione Hokusai, Hiroshige, Utamaro. Luoghi e volti del Giappone, la street e la pop art con la visita alla mostra del Mudec dedicata a Basquiat e, per finire, il Seicento con Pietro Paolo Rubens e la nascita del Barocco. Tre escursioni a Milano precedute, come sempre, da altrettante conferenze, che la studiosa d’arte Simona Bartolena, consulente per le arti visive del Consorzio, terrà in preparazione alle uscite. «Da tempo – spiega Bartolena – il Consorzio Villa Greppi propone il contenitore Villa Greppi per l’arte, una serie di iniziative pensate per un pubblico eterogeneo, sia per offrire a chi già appassionato all’Arte una serie di eventi di alto livello, sia per avvicinare i non addetti ai lavori. Dato il notevole successo di pubblico, quest’anno il Consorzio arricchisce il calendario e, grazie al coordinamento affidato all’associazione Heart – PULSAZIONI CULTURALI, aggiunge alle consuete conferenze a tema e alle visite guidate alle mostre anche un corso di storia dell’iconografia artistica e una serie di incontri destinati agli insegnanti delle scuole dell’infanzia e primarie, di cui si darà presto comunicazione. Da ottobre 2016 il calendario di proposte sarà dunque ancora più ricco e variegato».

Pietro Paolo Rubens, La scoperta di Erittonio fanciullo

Pietro Paolo Rubens,
La scoperta di Erittonio fanciullo

TUTTI GLI APPUNTAMENTI IN PROGRAMMA – Per quanto riguarda le conferenze e le visite guidate alle mostre milanesi si parte, come anticipato, con l’arte giapponese: dopo l’incontro Hokusai che passione!…il “giapponismo” nell’arte occidentale fissato per mercoledì 12 ottobre alle 21 (presso la biblioteca comunale di Verano Brianza), domenica 16 ottobre si raggiungerà il Palazzo Reale di Milano per prendere parte alla visita della mostra HOKUSAI, HIROSHIGE, UTAMARO Luoghi e volti del Giappone che ha conquistato l’Occidente (iscrizioni entro il 7 ottobre. Quota di partecipazione 18 euro. Partenza alle 13.45). Si passa alla street e alla pop art, invece, giovedì 3 e sabato 5 novembre, quando sono rispettivamente in programma la conferenza su Jean-Michel Basquiat (alle 21, presso Villa Filippini di Besana Brianza) e la visita alla mostra a lui dedicata e allestita al Mudec di Milano (iscrizioni entro il 27 ottobre. Quota di partecipazione 18 euro. Partenza alle 14.15). Infine Rubens e il Barocco: il 30 novembre alle 21, presso la sala civica polifunzionale di Briosco, si parlerà proprio di Rubens, un genio tra Italia e Fiandra, mentre domenica 4 dicembre si farà nuovamente tappa a Palazzo Reale, questa volta per visitare le mostra Pietro Paolo Rubens e la nascita del Barocco (iscrizioni entro il 28 novembre. Quota di partecipazione 18 euro. Partenza alle 13.45).

Ma ad arricchire ulteriormente il cartellone di Arte che passione ci saranno, come anticipato, anche i cinque approfondimenti di Cosa raccontano i quadri, dedicati alla Storia dell’Arte e, in particolare, ai simboli e ai significati che la caratterizzano. Un percorso trasversale che, di appuntamento in appuntamento, svelerà il reale significato delle opere d’arte, le allegorie e i messaggi nascosti e studierà dettagli e temi iconografici di dipinti noti e meno noti. Di seguito gli incontri in programma, tutti a ingresso libero e senza prenotazione: Macrocosmo e microcosmo: gli elementi, il tempo, le età della vita – Giovedì 13 ottobre 2016 alle 21, Tregasio di Triuggio (MB), La Rotonda di Tregasio; I fiori e i frutti – Giovedì 20 ottobre 2016 alle 21, Veduggio con Colzano (MB), Scuola primaria G. Segantini; Gli animali – Giovedì 27 ottobre 2016 alle 21, Barzanò (LC), Sala civica; Simboli iconografici nell’arte sacra – Giovedì 10 novembre 2016 alle 21, Cassago Brianza (LC), Sala consiliare del Municipio; Simboli iconografici nell’arte sacra / II – Giovedì 17 novembre 2016 alle 21, Nibionno (LC), Salone polifunzionale di Cibrone.

INFORMAZIONI - Per informazioni Consorzio Brianteo Villa Greppi: info@villagreppi.it | tel. 039 9207160. Di seguito la locandina con gli appuntamenti:

lcd_artechepassione_2016

Share.

L'autore di questo articolo