ARCHIVIO – Mercatini, castagnate e salita al Matitone. Qualche idea per una piacevole domenica d’autunno

0

LECCO – Tradizionali castagnate d’autunno, mercatini delle pulci e, perché no?, per chi ancora non l’avesse fatto una bella salita in cima al campanile di San Nicolò, da cui ammirare una vista spettacolare. O ancora una visita al Convento di Pescarenico, da pochi mesi riaperto al pubblico, o, per i meno pigri, un tour guidato alla scoperta di San Pietro al Monte, promosso da Lario e Venti. State pensando a come trascorrere piacevolmente la domenica in arrivo? Ecco qualche piccolo flash su cosa fare tra un impegno e l’altro: qualche suggerimento su come impegnare una parte della vostra giornata, tra castagne da gustare e mercatini tra cui spulciare.

burollata-campsiragoProtagoniste dei fine settimana d’autunno, naturalmente, le tradizionali burollate, prima tra tutte quella in programma a Campsirago di Colle Brianza. Dopo l’appuntamento della scorsa domenica, torna anche il 23 ottobre, infatti, la castagnata promossa dal Gruppo festa delle burolla: dalle 12 alle 20 un mix di castagne, cibo, mercatini di prodotti agricoli, attività per bambini, musica e teatro. Da non perdere, in particolare, l’appuntamento delle 16, quando protagonista sarà una delle più belle e importanti voci del panorama musicale italiano: si tratta di Ginevra Di Marco, che per l’occasione canterà Mercedes Sosa e che sarà supportata da letture ad opera di Pleiadi Art Production e Campsirago Residenza (ingresso al concerto 10 euro. Causa tempo incentro il concerto si terrà allo Spazio Fabrizio De André di Osnago).

campanileE poi i mercatini, che in questa domenica lecchese animeranno piazza Garibaldi, il Lungolago Battisti e il parcheggio nei pressi di Rivabella, quest’ultimo nuova location per il mercatino delle pulci, mentre torna anche il tradizionale appuntamento con la Mostra del modernariato, dell’antiquariato e del collezionismo di Mandello del Lario (precisamente nella Piazza del mercato, a partire dalle 9).

Ma, come anticipato, c’è spazio anche per un’attrattiva che non delude mai: apre nuovamente le porte, infatti, il Matitone di Lecco. Il campanile che in qualsiasi fotografia svetta sulla città circondato dai monti è, tra quelli non adiacenti alla chiesa e con i suoi 96 metri di altezza, la seconda torre campanaria d’Italia. Da alcuni mesi vi si può salire: un’ascesa che dalle fondamenta del vecchio torrione conduce sino alla balconata, da cui si può godere di una vista a 360 gradi su città, lago e monti. Le visite, a offerta libera e da prenotare sul sito www.campaniledilecco.it, sono organizzate dal gruppo volontari Il Matitone e si terranno per tutta la giornata di domenica 23 ottobre, indicativamente dalle 10 alle 18 (tutti gli orari sono disponibili sul sito, nella sezione dedicata alle prenotazioni. La salita dura circa un’ora).

convento pescarenicoSe invece vi va di addentrarvi nella Chiesa e nel Convento di Pescarenico l’appuntamento è dalle 15 alle 17.30: un’occasione per conoscere, sia liberamente che con visite guidate di circa 45 minuti, il convento sorto all’ombra del noto campaniletto di Pescarenico e recentemente riaperto al pubblico. L’ingresso è libero (per info: susanna.demaron@gmail.com).

Infine visite guidate anche al bellissimo complesso di San Pietro al Monte di Civate: dalle 10 alle 12 e dalle 13.30 alle 16 di domenica l’associazione Amici di San Pietro vi permetterà di conoscere la storia, la bellezza e tutti i segreti del complesso monastico gioiello del Romanico.

Share.

L'autore di questo articolo