ARCHIVIO – Al Planetario di Lecco un aprile ricco di conferenze e approfondimenti

0

LECCO – Un ricco calendario di appuntamenti pensato per avvicinare il pubblico al mondo delle stelle. Continuano gli eventi speciali promossi dal Planetario e dal Gruppo Astrofili Deep Space di Lecco, che per il mese di aprile hanno in serbo una carrellata di conferenze e approfondimenti, dall’evento che festeggia l’anniversario della prima spedizione umana nello spazio alle stelle come bussola per i marinai, dall’osservazione del cielo ai selfie spaziali.

Gagarin's HelmetDopo la serata che lo scorso 7 aprile ha avuto per tema Sorgono le galassie, regine del cielo primaverile, con la proiezione in cupola condotta dall’astrofisica Mery Ravasio, mercoledì 12 aprile alle 21 si torna indietro al primo volo umano nello spazio. Era, infatti, il 12 aprile del 1961 quando, alle 9:07 di Mosca, dalla base spaziale di Bajkonur in Kazakistan decollava la Vostok 1, prima navicella spaziale con a bordo un equipaggio umano, tra cui il cosmonauta sovietico ventisettenne Jurij Gagarin. E così, in occasione di questa importante ricorrenza, al Planetario di Lecco si parla di un’impresa che ha segnato un punto di svolta e segnato l’inizio delle missioni celesti: una serata dal titolo Yuri’s night: serata di celebrazione del primo volo umano nello spazio, pensata per affrontare diversi temi legati all’esplorazione dello spazio e condotta da Gianpietro Ferrario, che ripercorrerà l’epopea degli astronauti italiani da Franco Malerba a Samantha Cristoforetti.

Si passa a Navigare con le stelle: l’astronomia dei marinai, invece, venerdì 14 aprile, sempre alle 21. Un appuntamento, questo, che svelerà come in passato i marinai si orientassero tramite le stelle. «Nell’epoca del gps e delle tecnologie più sofisticate per la localizzazione – anticipano dal Planetario – navigare con le stelle è una tradizione che pare antica e remota. Una vera e propria arte. Ripercorrendo l’affascinante epopea delle epoche gloriose della marineria, Loris Lazzati spiegherà, in parte in sala multimediale e in parte nella cupola, ambiente ineguagliabile per proiettarci sul ponte degli antichi vascelli, come facevano i marinai dei secoli scorsi a trovare la rotta».

Selfie spaziali: piccoli, grandi segreti negli autoscatti di sonde e astronauti sarà il tema, invece, dell’appuntamento di venerdì 21 aprile, alle 21. Sarà l’ingegnere aerospaziale Laura Proserpio ad affrontare una moda, quella dei selfie, cui non sembrano sottrarsi neppure gli astronauti durante le loro passeggiate spaziali, pur con sfondi e ambientazioni incomparabili. Infine, venerdì 28 aprile alle 21, appuntamento con l’osservazione pubblica (e gratuita) con i telescopi del Gruppo Deep Space dal piazzale di partenza della funivia dei Piani d’Erna.

PER INFORMAZIONI: www.deepspace.it

Share.

L'autore di questo articolo