ARCHIVIO – Con le “Serate Verriane” un focus sulle ville brianzole del Piermarini

0

ELLO – Un approfondimento interamente dedicato alle ville di delizia sorte in Brianza e progettate da Giuseppe Piermarini, architetto italiano celebre per aver realizzato, tra le altre cose, il Teatro alla Scala di Milano. Continuano gli appuntamenti con le Serate Verriane, il ciclo di incontri organizzato dal Comune di Oggiono (con il patrocinio del Consiglio regionale della Lombardia e di Regione Veneto e con il contributo di Acel Service e di Fondazione Cariplo) e che fino al 17 giugno propone approfondimenti dedicati al sapere, in tutte le sue declinazioni. Un progetto, quello proposto dal Comune di Oggiono, che intende riproporre un po’ di quella fervente atmosfera dell’Accademia dei Pugni, realtà fondata a Milano nel 1761 dai fratelli Pietro e Alessandro Verri e composta da uomini che fecero della cultura la loro ragione di vita.

Villa Amman 3E così, dopo aver approfondito il pensiero di illuministi come Cesare Beccaria o autori come Giuseppe Parini, sabato 27 maggio sarà la volta di un focus incentrato sull’architettura, in particolare sulle ville del Piermarini. Un evento che vedrà come relatore l’architetto Fabio Mastroberardino, fissato per le 20.45 e che sarà ospitato all’interno di Villa Amman di Ello, per l’occasione gentilmente aperta dalla famiglia del Conte Amman.

«Tanti sono i percorsi culturali e turistici – anticipano gli organizzatori – che attraversano la Brianza, un territorio che riserva ogni volta sorprese: la suggestione degli scorci briantei offerta dal paesaggio naturale, la ricchezza della storia e della tradizione testimoniata dai borghi, dalle cascine, la bellezza dei monumenti architettonici e delle ville di delizia che ammanta di regalità e di signorilità il nostro territorio. Proprio alle ville di delizia è dedicato il tema della quinta Serata Verriana», evento il cui titolo, Il carro del Sole – viaggio in Brianza tra le ville di Giuseppe Piermarini, vuole richiamare il soggetto dell’allegoria del bassorilievo in stucco del timpano frontale del Teatro alla Scala, eseguito da Giuseppe Franchi su disegno di Giuseppe Piermarini.

Nel corso dell’incontro, l’architetto Fabio Mastroberardino illustrerà ai presenti un ideale itinerario culturale: dopo un «excursus sull’opera di Giuseppe Piermarini – spiegano ancora – le tappe di questo tour brianzolo saranno Villa Amman a Ello, Villa Perego a Cremnago, Villa Cusani Tittoni – Traversi a Desio, Villa d’Adda Borromeo a Cassano d’Adda e, in chiusura, la Villa reale a Monza».

Share.

L'autore di questo articolo