Dal Muro di Berlino all’arte di Leonardo, dalla Retorica alla Filosofia classica: a Merate parte la sessione primaverile di “MerAteneo”

0

MERATE – Ci saranno approfondimenti legati ad artisti e scrittori di cui ricorre l’anniversario, da Leonardo (scomparso nel 1519) a Primo Levi (nato nel ’19). Ci sarà l’ormai consueto appuntamento con la Storia del Novecento, con tre lezioni dedicate al trentennale della caduta del Muro di Berlino. E ci saranno, ancora, recenti scoperte scientifiche, come quella delle Onde gravitazionali, discipline nuove come l’Ecopsicologia e temi di attualità come la Comunicazione e le vicende giuridiche degli anni Novanta legate a Tangentopoli. Un programma come sempre molto ricco, cui si aggiungerà l’uscita didattica alla Pinacoteca Ambrosiana, scrigno milanese di capolavori, tra cui molte opere leonardesche. Stiamo parlando della sessione primaverile di MerAteneo, l’ateneo promosso dal Comune di Merate con il supporto della Biblioteca Civica e che da questo settimo anno vede la direzione scientifica della cooperativa sociale LIBERI SOGNI Onlus.

Ivano Gobbato

Una nuova sessione, quindi, per un progetto che per più di tre mesi, dall’8 febbraio al 17 maggio 2019 e di venerdì in venerdì, vedrà susseguirsi lezioni e approfondimenti dedicati a diversi campi del sapere e tenuti da esperti del settore. Un percorso in crescendo, quello di MerAteneo, che nella scorsa sessione autunnale ha potuto contare sul record di 250 iscrizioni e che ora riparte con rinnovato slancio.

ALCUNE ANTICIPAZIONI – Primo appuntamento, come detto, quello fissato per l’8 di febbraio, pomeriggio in cui è in programma la presentazione aperta a tutti coloro che vogliano saperne di più: dalle 14.30 verranno infatti presentati il calendario delle lezioni e gli argomenti che compongono il programma primaverile, per poi lasciare spazio alla conferenza (eccezionalmente aperta a tutti) che vedrà Ivano Gobbato parlare degli scritti e della storia di Primo Levi. Poi, dal venerdì successivo, la lunga carrellata di lezioni, che spazieranno dall’arte di Leonardo alla filosofia classica (con focus su Socrate, Platone e Aristotele), dalla figura di Alessandro Manzoni alla vicenda di Mani pulite.

Daniele Frisco

Un programma che avrà tra i relatori anche il direttore de Il Flâneur Valentina Sala – al corso per parlare de La complessità della Comunicazione, dai fraintendimenti alla Retorica e Dalla Propaganda alle fake news: la comunicazione e l’arte della persuasione – e il caporedattore Daniele Frisco, questa volta protagonista di tre conferenze dedicate al Muro di Berlino (Figli di Yalta: dalla divisione della Germania agli anni Sessanta; Il cielo diviso: dalla costruzione del muro agli anni Ottanta; Un mondo che cambia: dalla Wende alla Ostalgia).

INFORMAZIONI – Il costo di iscrizione all’intera sessione è di 30 euro (escluse le uscite didattiche. Iscrizioni presso la biblioteca di Merate). Le lezioni si svolgeranno il venerdì pomeriggio, secondo il calendario stabilito, alle 14.30 e alle 15.45, presso l’Auditorium comunale di Merate (c/o Palazzo del Municipio, piazza degli Eroi 3).

Di seguito il programma dettagliato:

 

 

Share.

L'autore di questo articolo