ARCHIVIO – Il 7 la Festa del Tricolore: un omaggio ai patrioti Torri Tarelli e ai partigiani lecchesi

0

LECCO – Una cerimonia commemorativa per ricordare i giovani che hanno sacrificato la vita per la libertà e l’indipendenza nazionale. È quella che si terrà mercoledì 7 gennaio alle 18 nella Sala Conferenze del Planetario (Palazzo Belgiojoso), in occasione della Festa del Tricolore. L’iniziativa, organizzata dal Comune di Lecco in collaborazione con Prefettura e Assoarma, avrà come tematica principale il ricordo di coloro che si sono sacrificati per l’Italia.

giuseppetorritarelli

Giuseppe Torri Tarelli

Da un lato, quindi, una giornata per commemorare i cinque fratelli lecchesi Torri Tarelli, protagonisti di alcuni dei maggiori eventi del Risorgimento italiano. Dall’altro, poi, un omaggio ai giovani partigiani lecchesi del gruppo Fiamme Verdi intitolato proprio ai cinque eroi risorgimentali. Un fil rouge che congiunge idealmente chi in tempi diversi si è battuto per la propria nazione.  L’occasione scelta dagli organizzatori per ricordare questi eroi locali è quindi la Festa del Tricolore. Una festività istituita nel dicembre del 1996 per celebrare la bandiera italiana, nata a Reggio Emilia il 7 gennaio del 1797.

L’appuntamento con la cerimonia è fissato per le 18, quando si terranno gli interventi istituzionali del sindaco di Lecco Virginio Brivio, del prefetto Antonia Bellomo e del presidente di Assoarma Filippo di Lelio. Al termine dei saluti, la parola passerà al direttore del Polo museale di Palazzo Belgiojoso Mauro Rossetto, il quale presenterà le vicende più importanti dei cinque fratelli Torri Tarelli, a partire dal 1848 e sino alla spedizione dei Mille, cercando di costruire un filo ideale tra questi e le imprese dei giovani partigiani, che nel nostro territorio sacrificarono la vita per la libertà.

Al termine dell’intervento ci si sposterà nelle sale della Resistenza del Museo Storico, dove si terrà la presentazione del nuovo allestimento realizzato in collaborazione con l’Anpi: uno spazio dedicato ai partigiani lecchesi fucilati nel campo di concentramento di Fossoli. Sarà inoltre l’occasione per inaugurare l’esposizione di un gagliardetto del gruppo Fiamme Verdi Torri Tarelli, recentemente ritrovato in una cartella dell’archivio storico del Museo.

L’ingresso è libero.

Share.

L'autore di questo articolo