ARCHIVIO – Lecco: sabato un incontro sull’immigrazione con il Coe

0

LECCO – Una mattinata per parlare di un tema sempre di grande attualità: l’immigrazione. Si tratta della conferenza dal titolo Né di qua, né di là Percorsi migratori tra realtà e immaginario in un’ottica di inclusione e in programma per sabato 13 dicembre alle 10.30 a Lecco, presso la Sala Conferenze di Confindustria (via Caprera 4, Lecco). L’evento, organizzato dal Coe con il patrocinio del Comune di Lecco e dell’ISMU e in collaborazione con la Galleria Melesi, è inserito nella campagna The Europe we want della rete Concord Italia, il network delle ONG in Europa per lo sviluppo e l’emergenza.

pellizzaro

Pietro Pellizzaro

Numerosi i relatori che si alterneranno durante la mattinata, tutti esperti del fenomeno migratorio secondo diversi punti di vista: presenti, infatti, sia professionisti che volontari e artisti, che in modo diverso si sono occupati del tema centrale della conferenza. Il primo intervento in programma è quello di Pietro Pellizzaro, educatore presso la casa del Coe La Montanina di Esino Lario, il quale racconterà ai presenti il lavoro che il Coe sta attualmente svolgendo e che lo vende impegnato nell’accogliere 58 uomini provenienti da Nigeria, Mali, Pakistan e Bangladesh. Seguirà, poi, la relazione di Simona Guida del CISV: un intervento dal titolo La rete delle Ong europee e la mobilità tra il Mediterraneo e l’Europa. A metà mattinata spazio, invece, alla proiezione di due cortometraggi del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina di Milano: si tratta di Une place au soleil di Rachid Boutounes (Marocco/Francia, 2004) e di Tu seras mon allié di Rosine Mftego Mbakam (Camerun/Belgio, 2012). Ultimi due interventi, infine, quelli dell’artista artigiano di Lampedusa Francesco Tuccio e dell’operatrice del Consorzio Consolida Alina Grieco.

tuccio

Francesco Tuccio

Il primo, noto per la sua particolare forma artistica che consiste nel realizzare  croci con i legni dei barconi su cui viaggiano i migranti, racconterà la sua esperienza di vita di artista, uomo e lampedusano. Tuccio, conosciuto anche per aver realizzato un pastorale e un calice per Papa Bergoglio, sarà presente anche nel corso del pomeriggio di sabato, in occasione di una serie di iniziative che lo vedono protagonista. Dopo la donazione di una croce al Comune di Lecco (in programma per le 16.30 a Palazzo delle Paure), alle 18.30 l’artista sarà alla Galleria Melesi di Lecco, dove verrà inaugurata una mostra dedicata proprio alle sue opere (qui tutte le info sugli eventi pomeridiani e sull’esposizione). Presente durante la mattinata, infine, Alina Grieco, che porterà la sua esperienza nella co-progettazione con la Comunità Montana della Valsassina, Valvarrone, Val d’Esino e Riviera per la gestione delle accoglienze Operazione Mare Nostrum in provincia di Lecco.

L’ingresso è libero, per informazioni: COE | p.cattaneo@coeweb.org | www.coeweb.org

 

 

 

Share.

L'autore di questo articolo