ARCHIVIO – Massimo Cacciari, Francesco Valagussa e Carlo Sini chiudono “FilosofiaOggi”

0

LECCO – Un dialogo tra Massimo Cacciari e Francesco Valagussa moderato dal noto filosofo Carlo Sini chiuderà l’edizione 2016 di FilosofiaOggi. Gran finale, quindi, per la rassegna organizzata da Frammenti di Filosofia in collaborazione con il Comune, la Provincia e la camera di Commercio di Lecco e che per l’ultimo appuntamento, in programma per martedì 26 aprile, fa tappa sul palcoscenico più prestigioso di Lecco. Sarà infatti il Teatro della Società (alle 21) il luogo dell’incontro tra uno dei più noti filosofi italiani, Massimo Cacciari, e il giovane filosofo Francesco Valagussa, il tutto moderato da un altro ospite d’eccezione: Carlo Sini. L’appuntamento, dal titolo Delle cose prime e ultime, rappresenta perfettamente l’obiettivo della rassegna, cioè quello di far dialogare alcuni dei più importanti filosofi italiani contemporanei, appartenenti a diverse generazioni.

caarlo sini

Carlo Sini

Massimo Cacciari, quindi: un personaggio sicuramente conosciuto anche dal grande pubblico per la sua carriera politica – che lo ha visto ricoprire più volte la carica di sindaco di Venezia oltre a quella di deputato e di europarlamentare – e per le sue numerose partecipazioni a dibattiti televisivi nelle vesti di opinionista politico. Venendo alla sua carriera accademica, Cacciari diventa professore ordinario di Estetica presso l’Istituto di Architettura di Venezia nel 1985. Nel 2002 fonda la Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano ed è attualmente Presidente della Fondazione Gianni Pellicani, oltre a insegnare Pensare filosofico e metafisica sempre presso la Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele. Tra i fondatori di alcune delle più importanti riviste filosofiche dagli anni Sessanta agli Ottanta, tra cui Angelus Novus, Contropiano e il Centauro, lo studioso ha messo al centro della sua riflessione la crisi della razionalità moderna, partendo dal concetto di pensiero negativo presente in Nietzsche, Heidegger e Wittgenstein e prendendo in esame anche alcuni aspetti della tradizione religiosa e del pensiero filosofico occidentali. Tra le sue numerose pubblicazioni si possono citare: Krisis (1976), Pensiero negativo e razionalizzazione (1977), Dallo Steinhof (1980), Icone della legge (1985), L’angelo necessario (1986), Dell’inizio (1990), Della cosa ultima (2004) e Hamletica (2009).

Accanto a Cacciari durante la serata lecchese Francesco Valagussa. Classe ’83, il giovane filosofo è ricercatore presso la Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele e ha conseguito il dottorato con dignità di pubblicazione in Filosofia della storia, sotto la supervisione del professor Vincenzo Vitiello. Numerosi i volumi e i saggi pubblicati, tra i quali Il sublime. Da Dio all’io (2007), Impossibile sistema. Metafisica e redenzione in Kant e in Hegel (2009), Individuo e Stato. Itinerari kantiani ed hegeliani (2009), L’arte del genio. Note sulla terza critica (2012), L’età della morte dell’arte (2013) e Vico. Gesto e poesia (2013).

A completare il quadro, infine, la presenza di Carlo Sini, questa volta nel ruolo di moderatore. Dopo l’incontro che lo ha visto protagonista il 12 aprile, l’importante filosofo, docente di Filosofia teoretica all’Università Statale di Milano, condurrà il dibattito e farà dialogare i due protagonisti in una serata che dalle premesse promette di essere la degna chiusura della rassegna filosofica.

L’ingresso è libero.

Share.

L'autore di questo articolo