ARCHIVIO – Valmadrera: al Cis religioni a confronto per capire le cause della crisi

0

VALMADRERA – I rappresentanti e gli studiosi di alcune delle più importanti religioni e confessioni del nostro territorio si interrogano sulla crisi economica. Si intitola Economia e Religione – Dialogo tra confessioni e culture ed è l’incontro in programma per il pomeriggio di martedì 28 ottobre a Valmadrera, presso il Centro Studi d’Impresa (via privata della Rocca 20). Un nuovo appuntamento, quindi, con il Cis, che questa volta intende proporre un’occasione di riflessione sulla crisi economica e sulle cause, anche morali e spirituali, che l’hanno provocata, partendo dalle opinioni di illustri relatori appartenenti a religioni e culture diverse.

bressan

Mons. Luca Bressan

Presenti durante il pomeriggio, infatti, esponenti di primo piano di alcune delle principali comunità religiose presenti in Italia, affiancati da studiosi e ricercatori. Si potrà assistere, quindi, agli interventi di Mons. Luca Bressan, vicario per la cultura, la carità e la missione sociale dell’Arcidiocesi di Milano, Rav Giuseppe Laras, presidente del Tribunale rabbinico del centro – nord Italia e rabbino Capo emerito della Comunità Ebraica di Milano, Leonid Sevastianov, direttore esecutivo della fondazione S. Gregorio di Mosca, Paolo Branca, docente di lingua araba e islamistica all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, e Imane Barmaki, ricercatore di finanza islamica e blogger, tutti chiamati a dare il loro contributo a una riflessione che intende puntare l’attenzione sulle cause culturali della crisi economica che stiamo vivendo.

branca

prof. Paolo Branca

«La crisi economia attuale – spiegano, infatti, gli organizzatori – è accompagnata da un’emergenza d’ordine culturale, morale e spirituale che ha radici anche in un’idea malata dell’economia e dei suoi scopi. L’incontro si propone quindi di ascoltare le risposte dei Padri delle diverse Chiese presenti sul nostro territorio, in un confronto aperto con le visioni delle grandi religioni su tali temi, stimolando una riflessione – concludono – sull’idea di bene comune».

L’incontro avrà inizio alle 14.30. L’ingresso è libero.

Share.

L'autore di questo articolo