“I consigli di PeregoLibri”: “Un bene al mondo” di Andrea Bajani

0

Rubrica a cura di PeregoLibri, Barzanò (Lc)

Andrea Bajani, Un bene al mondo

ok-10Un bene al mondo è tutto ciò che cerca il piccolo protagonista di questo libro, che somiglia a una favola per bambini, ma che favola non è per il suo autore; un bene al mondo è ciò che cerca lui stesso, l’autore, che scrive accanto alla finestra, oltre la quale «c’è una città qualsiasi, come tutte le città»; un bene al mondo era ciò che mancava a Giacomo Leopardi diciottenne nella sua città, Recanati. Un bene al mondo, forse, è ciò che cerchiamo tutti e che il libro di Andrea Bajani ci insegna a inseguire, a trovare.

Un bambino con un piccolo dolore, una bambina sottile, il paesino vicino ai boschi e lontano dal confine. Il bambino coccola il suo piccolo dolore, lo accudisce, lo nutre, si prende cura di lui. Il suo piccolo dolore è ubbidiente, leale e fedele. Gli cammina a fianco e non lo abbandona, si accuccia tra i suoi piedi, gioisce con il bambino e soffre con lui.

Alcuni, in paese, hanno dolori più grandi e più cattivi: dolori che latrano, sbraitano, lacerano e che aggrediscono il suo piccolo dolore, timido e indifeso. Il dolore del papà, per esempio, è rumoroso, virulento; si scaglia contro le porte e demolisce i muri con la potenza di un fiume in piena. La mamma non ha un dolore. Lei ha solo un grande vuoto; tanto vuoto. La bambina sottile vive al di là della ferrovia, in un condominio pieno di finestre e di facce e di voci. Il bambino ancora non lo sa, ma anche lei custodisce un dolore, piccolo, spaventato e spelacchiato. Lo tiene chiuso in casa, per ora.

Il bambino resta bambino, ma il romanzo macina tempo e spazio. Il bambino è un adulto e decide di partire verso il confine per oltrepassarlo. Che ne sarà del suo dolore? Che ne sarà della bambina sottile e del loro amore?

Un libro che si legge d’un fiato, che fa pensare ed emozionare. Una storia che cammina e che ti accompagna per le strade, del paese e della scrittura.

Dedicato a chi ha un dolore, piccolo o grande, da accudire. Dedicato a tutti noi.

Buona lettura!

28532Conosciamo l’autore

Andrea Bajani è nato a Roma il 16 Agosto del 1975. Scrive romanzi e racconti, ma anche reportage, opere teatrali e traduzioni di opere dal francese e dall’inglese. Per Einaudi pubblica diversi libri, tra cui Se consideri le colpe, 2007, romanzo che si distingue nel panorama letterario italiano, meritandosi parecchi premi. Con Ogni promessa, del 2010, Bajani vince il Premio Bagutta. I libri di Andrea Bajani sono così belli che sono stati tradotti in diverse lingue: perché la bellezza si condivide!

Claudia di PeregoLibri

Share.

L'autore di questo articolo