ARCHIVIO – Incontri con viaggiatori, mostre e conferenze. Torna “Immagimondo”

0

LECCO – Un volto di donna che riassume in sé tratti tipici di gruppi etnici diversi, sintesi per un messaggio chiaro: il volto del futuro sarà multiculturale. Un’idea forte e di impatto muove l’imminente edizione di Immagimondo, il Festival di viaggi, luoghi e culture che dal 20 settembre al 5 di ottobre renderà ancora una volta Lecco il punto di riferimento per gli amanti dei viaggi, del confronto, della scoperta. Per il diciassettesimo anno Les Cultures Onlus torna a promuove una kermesse nata nel 1998 per iniziativa di alcuni soci e progressivamente cresciuta, diventando un appuntamento imperdibile per coloro che vogliono scambiare esperienze e impressioni, conoscere nuove mete da scoprire, approfondire aspetti di culture diverse. Due settimane, quindi, di eventi, dagli incontri con esponenti del mondo della cultura agli stand dei viaggiatori, passando per mostre e proiezioni, tutti mossi da un’idea di base che a distanza di anni ancora guida gli organizzatori: intendere i viaggi come strumento per conoscere e per confrontarsi con realtà diverse. Un’opportunità, quindi, per aprire gli orizzonti, per arricchirsi, in un’ottica che sia, però, slow e di turismo responsabile.

immagimondo1Numerosi, anche per questa edizione, gli incontri e gli approfondimenti che si susseguiranno per le due settimane di festival e che porteranno in città, tra gli altri, ospiti come il direttore de Il Sole 24 Ore Roberto Napoletano con l’incontro dal titolo Viaggio in Italia (mercoledì 24 settembre alle 21, sala Ticozzi), l’antropologo Adriano Favole con Isole d’Europa. Un viaggio nell’oltremare europeo (il 20 alle 17.30, Palazzo delle Paure), il geografo Francesco Surdich (La via della seta. Giovedì 25 settembre alle 20.30, Museo Civico della Seta, Garlate) e i giornalisti Corrado Ruggero (La mia Asia, il 20 alle 18.30, Palazzo Falk), Giorgio Boatti (Un paese ben coltivato. Viaggio nell’Italia che torna alla terra e, forse, a se stessa. Sabato 27 settembre alle 17.30, Villa Canali, Civate), Laura Zambelli Del Rocini (Le contro vacanze. Guida semiseria per turisti ostinati. Domenica 21 alle 16.30, Palazzo Falk) e Claudio Agostoni (Borghi abbandonati. Domenica 28 settembre alle 16, Villa Canali, Civate).

immagimondo2IL CALENDARIO DEGLI EVENTI – Come per le passate edizioni, il programma della kermesse prevede per il primo week-end l’iniziativa Tutto il mondo a Lecco, che nei giorni di sabato 20 e domenica 21 vedrà le piazze del centro storico cittadino accogliere i Tavoli dei viaggiatori, con i racconti di chi ha intrapreso viaggi particolarmente curiosi, ma anche gli stand con libri di settore e postazioni dedicate ad attività di promozione di un turismo responsabile, dalle associazioni ai tour operator. Ma accanto alle tensostrutture allestite nelle piazze, il primo week-end di festival sarà anche l’occasione per prendere parte a uno dei numerosi eventi e incontri che si terranno negli spazi più prestigiosi della città, dalle sale di Palazzo Falk a Palazzo delle Paure, dalla sala Ticozzi alla biblioteca Pozzoli. Un’ottantina di appuntamenti in tutto tra conferenze, reportage, visite guidate, proiezioni e mostre, che proseguiranno per tutta la durata della kermesse e che, oltre alle sedi lecchesi, troveranno spazio a Civate e a Galbiate. Sì, perché terminato il primo week-end, per il fine settimana del 27 e 28 settembre il festival si sposta nel complesso monastico di San Calocero, a Civate, dove si terrà l’appuntamento con l’ormai consueto I viaggi dell’anima. Reportage di pellegrinaggi e viaggi più spirituali, approfondimenti su luoghi di fede, da Gerusalemme a Santiago de Compostela, presentazioni di libri e visite guidate si susseguiranno, quindi, per due giornate intere, proponendo spunti di riflessione intorno a tematiche profonde. Infine, come avvenuto anche per la scorsa edizione, Immagimondo fa tappa anche al Parco del Monte Barro, a Galbiate, dove il week-end del 4 e del 5 ottobre toccherà alle escursioni sui sentieri del Barro, alle visite guidate, alle proiezioni di film presentati al Trento Film Festival e a conferenze su temi quali, ad esempio, l’esistenza di una cucina europea chiudere l’edizione 2014.

immagini dal mondoLE MOSTRE - Tratto distintivo di Immagimondo sono, come sempre, anche le mostre. Per questa edizione le proposte più importanti sono due: prosegue sino al 18 di ottobre l’esposizione Immagini dal mondo, la mostra di fotografie del giovane viaggiatore lecchese Giovanni Spreafico, allestita negli spazi della Torre Viscontea. Esposti gli scatti che l’autore, fotografo e appassionato viaggiatore, ha realizzato durante i suoi numerosi viaggi. Thailandia, Cambogia, Laos, Vietnam, Cina, India del nord, Messico, Guatemala e Salvador scorrono su foto in bianco e nero, in un percorso che intende puntare l’attenzione sulla vita quotidiana, raccontare la gente, il lavoro, le credenze. Infine, a partire dal 3 di ottobre alle 18, Palazzo delle Paure ospiterà la mostra La Patagonia di Padre De Agostini di Mario Brigando, realizzata in collaborazione con Earth Viaggi. Un percorso che proporrà le fotografie in bianco e nero, tutte realizzate da Padre Alberto Maria de Agostini durante i suoi viaggi in Patagonia.

Per info e per conoscere il programma dettagliato degli eventi: www.immagimondo.it

Share.

L'autore di questo articolo