ARCHIVIO – Rattaro, Napolillo e Manuppelli a “ITERfestival”
Gli appuntamenti di venerdì e sabato

0
manuppelliSara Rattaro, Enzo Gianmaria Napolillo e Nicola Manuppelli tra i prossimi ospiti di iterfestival, la kermesse letteraria promossa dal Consorzio Brianteo Villa Greppi e da PEREGOLIBRI e che dal 20 aprile al 7 maggio 2017 sta portando una trentina di eventi letterari in giro per la Brianza.
Quattro gli appuntamenti in programma tra venerdì 28 e sabato 29 aprile: dopo la serata di giovedì 27 aprile con la coppia Nicola Manuppelli e Claudio Marinaccio, venerdì 28 alle 18.30 (presso PEREGOLIBRI) Manuppelli  sarà protagonista di una seconda conferenza, questa volta sulla letteratura americana: un viaggio alla scoperta degli USA, della loro letteratura e dei loro autori.
NapolilloSi passa all’incontro con Enzo Gianmaria Napolillo, invece, nella serata di venerdì: a partire dalle 21 la sala consiliare di Lesmo ospiterà, infatti, l’autore di Le tartarughe tornano sempre, volume in cui lo scrittore di Saronno affronta un tema attuale come quello dei migranti che approdano sulle coste di Lampedusa. Un libro, questo, che narra l’esperienza di Salvatore e Giulia, due ragazzi che un giorno, sul bagnasciuga, scoprono il corpo di un ragazzino e di molti altri uomini in fuga da fame, guerra e violenza.
Infine la giornata di sabato 29 aprile, che dopo le letture con l’autrice Annalisa Ponti (autrice di Storia di una principessa e della sua forchetta che alle 10.30 sarà alla biblioteca di Cremella) potrà contare sulla presenza di uno degli ospiti di punta dell’edizione: la scrittrice Sara Rattaro. Un appuntamento fissato per le 21 nella Sala civica Sandro Pertini di Osnago e che e sarà un’occasione per conoscere l’autrice di romanzi di successo come Sulla sedia sbagliata, Un uso qualunque di te, Non volare via, Niente è come te e Splendi più che puoi. Genovese, dopo una laurea in Biologia e una in Scienze della Comunicazione nel 2010 Rattaro pubblica il suo primo romanzo, Sulla sedia sbagliata, edito da Morellini editore. Nel 2012 è la volta di Un uso qualunque di te, pubblicato da Giunti e in poche settimane ai vertici delle classifiche dei libri più venduti, consacrando la scrittrice come una delle firme più amate dal pubblico. Poi una serie di prestigiosi riconoscimenti: Non volare via vince il Premio città di Rieti 2014 e Niente è come te il Premio Bancarella 2015. Splendi più che puoi, romanzo sulla violenza di genere basato su una storia vera, esce per Garzanti nel 2016 ed è con questo libro che l’autrice si aggiudica anche il Premio Rapallo Carige per la donna scrittrice. In L’amore addosso, uscito a marzo 2017 ed edito da Sperling & Kupfer, Sara Rattaro racconta ora la storia di Giulia: «una storia – così nella presentazione del volume – potente e sincera, che parla di famiglia e amore, amicizia e desideri inafferrabili. Una storia che mette a nudo gli alibi dietro cui ci nascondiamo per paura di ferire o essere giudicati, le bugie che diciamo per amore ma che solo un amore vero potrà poi perdonare».Gli articoli su iterfestival:
Share.

L'autore di questo articolo