ARCHIVIO – A Lecco “Note di Condivisione 2019”:
tra gli ospiti di questa edizione Davide Van De Sfroos e i Luf

0

LECCO – I Luf e Davide van De Sfroos tra i protagonisti della due giorni di concerti di Note di Condivisione 2019. La manifestazione – promossa dall’associazione A força da partilha onlus in collaborazione con la Parrocchia di Bonacina, la Mondeco Onlus di Muggiò, il gruppo giovani Senfai e con il patrocinio del Comune di Lecco – si terrà per il quarto anno consecutivo nella Parrocchia lecchese di Bonacina e devolverà i fondi raccolti a sostegno dei progetti di sviluppo in Brasile e in Kenya portati avanti dalla stessa associazione organizzatrice. In programma per venerdì 5 e sabato 6 luglio, i concerti vedranno esibirsi artisti emergenti e grandi protagonisti della scena folk italiana.

Aquaraja

Andando con ordine, a salire sul palco venerdì 5 luglio sarà, innanzitutto, la giovane band lecchese Aquaraja, con la sua musica folk ispirata soprattutto ai pezzi di Davide Van De Sfroos. Una formazione, questa, che propone un repertorio che comprende canzoni inedite, scritte sia in italiano che in dialetto laghée. In programma sempre per venerdì anche l’esibizione de I Riflesso di un viaggio 2.0, band che propone un percorso alla scoperta del meglio del rock anni Settanta.

I Luf

Dopo il concerto degli “allievi” Aquaraja, la serata di sabato 6 vedrà salire in cattedra due dei maestri della scena folk italiana: I Luf e Davide Van De Sfroos. Sul palco di Note di condivisione i Luf porteranno il loro mix di folk e rock dallo spiccato impegno sociale. La band, come sempre capitanata da Dario Canossi, si esibirà con la sua consueta e coinvolgente energia, da sempre tratto distintivo dei live dei lupi. Accanto a loro un ospite speciale e che non ha bisogno di presentazioni: il menestrello del lago Davide Van De Sfroos. Grande amico di A força da partilha e più volte ospite dalla manifestazione, il cantautore nostrano non mancherà di esibirsi in alcuni dei suoi pezzi di maggior successo.

Note di condivisione terminerà domenica 7 luglio con una giornata che prevede alle 11 la S. Messa in rito congolese, animata dai canti e dai tamburi del gruppo musicale africano Ngoma Jetu, e alle ore 12.30 il Pranzo di condivisione.

L’ingresso è libero, la cucina e il servizio bar partiranno dalle 19, mentre i concerti, con ingresso a offerta libera, inizieranno alle 21 e si terranno anche in caso di pioggia. Di seguito il programma:

Share.

L'autore di questo articolo