ARCHIVIO – Casatenovo: sabato il”Concerto Grosso” per il Rotary, “Da Corelli a Nino Rota”

0

CASATENOVO - Stesso giorno, stessa ora. La serata di sabato 21 febbraio 2015 porta la musica in numerosi teatri, piazze, centri di ritrovo e luoghi pubblici dedicati allo spettacolo, il tutto per celebrare il Rotary, sodalizio internazionale che quest’anno compirà 110 anni, e con l’obiettivo di raccogliere fondi per il progetto internazionale End polio now, che mira all’eradicazione della Poliomielite. Si tratta del Concerto Grosso, l’iniziativa promossa dai club Rotary appartenenti al distretto 2042 del Rotary International e organizzata individualmente da ciascun club aderente.

concerto grossoMusica da camera, jazz, rock, swing, classica, contemporanea, pop: ogni club ha potuto scegliere in totale autonomia quale tipo di musica proporre con il suo Concerto Grosso, coinvolgendo bande, cori, gruppi musicali, associazioni di giovani musicisti e dando vita a un proprio programma della serata.

E così, mentre i Rotary Club Lecco, Lecco Le Grigne, Lecco Manzoni e Colico propongono, a partire dalle 20.30 presso la Casa dell’Economia (via Tonale 30) un concerto con la Fanfara Bersagliere Guglielmo Colombo di Lecco, il Coro alpino lecchese e il Coro Grigna Lecco (ingresso libero), anche il Rotary Club Colli Briantei e il Rotary Club Merate Brianza si organizzano per l’evento, promuovendo un Concerto Grosso presso l’Auditorium Graziella Fumagalli di Villa Mariani di Casatenovo. Una serata che prenderà il via sempre alle 20.30 e che vedrà la partecipazione dell’Orchestra della Civica Scuola di musica di Casatenovo, guidata dal Direttore Massimo Mazza.

«Concerto Grosso – afferma Alberto Ganna, governatore del distretto 2042 del Rotary International – è una sfida che tutti i club del nostro territorio hanno raccolto, unendo le forze di ciascuno con l’intento di differenziare le proposte di teatri, città, tipologia musicale dei concerti. Lo sforzo concorrerà a rendere ancor più grande Concerto Grosso, in onore al Rotary Day».

IL CONCERTO - Da Corelli a Nino Rota, questo il titolo del concerto aperto al pubblico e a offerta libera in programma all’Auditorium di Casatenovo, come detto nell’ambito dell’iniziativa promossa distretto 2042 del Rotary International. Il Rotary Club Colli Briantei e il Rotary Club Merate Brianza hanno quindi scelto di condividere l’iniziativa con l’Orchestra della Civica Scuola di musica di Casatenovo, guidata dal Direttore M. Mazza.

violino«Concerto Grosso – spiegano gli organizzatori, illustrando i motivi della scelta musicale – è anche una precisa forma musicale, nata proprio in Italia e che vede il suo più alto vertice nelle composizioni di Arcangelo Corelli. Per questo, dopo i tre tradizionali inni, il primo brano in programma sarà proprio un concerto grosso: quello famosissimo che Corelli ha “Fatto per la Notte di Natale” (op. VI n°8 in Sol minore). Se Corelli – proseguendo lungo il programma della serata – è il più alto rappresentante della scuola romana, forse la scuola italiana più brillante è quella di Venezia. E tra i musicisti veneziani Vivaldi è la stella più fulgida. Allora un grosso concerto non può che comprendere le sue musiche. Eseguiremo un Concerto per chitarra solista e orchestra e il celeberrimo Concerto per due violini e orchestra». E poi la terza parte del concerto, che rimane geograficamente a Venezia, «stendendo un ponte tra la musica classica e la colonna sonora. E quindi, niente meglio dell’intenso Adagio per oboe e archi del veneziano Benedetto Marcello, per arrivare a concludere la serata con il Valzer del giovane Verdi che Nino Rota ha riscoperto e armonizzato per la festa del viscontiano Gattopardo».

Di seguito il programma dettagliato:

programma concerto grosso

Share.

L'autore di questo articolo