ARCHIVIO – Da lunedì a mercoledì tre serate con “Suoni mobili”
Tra gli ospiti la cantante brasiliana Bia Góes

0

CASATENOVO - Bia Góes, cantante rivelazione della musica popolare brasiliana, il Trio Tiche nel loro spettacolo di musica, danza e clownerie e un’interpretazione in chiave jazz dei brani di Ennio Morricone. Il festival Suoni Mobili continua a portare la musica di qualità nelle ville, nelle strade e nei parchi di venti comuni della Brianza: protagoniste da lunedì 11 a mercoledì 13 luglio saranno Villa Facchi di Casatenovo, via Magenta di Veduggio e Villa Taverna di Bulciago, location che accoglieranno rispettivamente la cantante in arrivo dal Brasile, il Trio Tiche e il Sergio Orlandi Quintet. Tre nuovi appuntamenti, quindi, con la kermesse promossa dall’associazione culturale Musicamorfosi in collaborazione con il Consorzio Brianteo Villa Greppi e che sino al 5 di agosto proporrà il suo ormai consueto mix di spettacoli inediti e originali di musica contemporanea, etnica, elettronica e jazz, danza, arti performative e cinema.

BiaGoesTra gli ospiti più attesi dell’intera edizione, Bia Goès si esibirà in Todo Mundo nella serata di lunedì 11, a partire dalle 21.30. Considerata una nuova stella della musica brasiliana, la cantante di San Paolo si distingue per la sua versatilità, che le permette di padroneggiare differenti stili brasiliani, dal forró al baião. «Un concentrato di ritmo – anticipano dal festival – divertimento e allegria, fatto apposta per ballare. Bia Góes propone una rilettura intensa ed effervescente del genere brasiliano forró pé de serra, con varie contaminazioni, dalla milonga al tango, dal samba al latin jazz». Insieme a lei suoneranno Ricardo Valverde (zabumba), Pasquale Rimolo (fisarmonica), Paolo Mari (chitarra) e David Domilici (triangolo).

trio ticheTutt’altro genere in programma, invece, per martedì 12 luglio, quando a partire sempre dalle 21.30 la via Magenta di Veduggio si farà ambientazione per uno spettacolo che alla musica unisce danza e clownerie: protagonista sarà, infatti, il Trio Tiche, alias Irene Geninatti Chiolero (soprano), Andrea Cerrato (danza acrobatica) e Stefano Nozzoli (pianoforte). Si tratta di Mélange à trois, «spettacolo – dicono dal festival – nato dal desiderio di riportare la musica classica e l’opera lirica al grande pubblico attraverso la leggerezza della clownerie e la magia delle arti circensi». (In caso di maltempo ci si sposterà nella Sala Teatrale M. Ciceri di viale Segantini 10).

Mercoledì 13, infine, Morricone goes Jazz: dalle 21.30, presso Villa Taverna a Bulciago, il Sergio Orlandi Quintet guiderà in un viaggio tra i brani più noti di Morricone e lo farà con arrangiamenti jazz. Una reinterpretazione di pezzi storici, proposti qui da Sergio Orlandi (tromba), Marco Gotti (sax soprano e tenore), Sandro Massazza (contrabbasso), Francesco Chebat (tastiere) e Stefano Bertoli (batteria). «Da Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto – si legge nella presentazione dell’evento – a Il clan dei siciliani, dalla scrittura classica per big band moderna in stile anni ‘50 e ‘60 di Metti una sera a cena ai temi di Giù la testa e La leggenda del pianista sull’Oceano. E ancora, una versione tutta jazz de Il buono, il brutto, il cattivo, il lirismo di The Mission, e i giochi imitativi di Canone Inverso». (In caso di maltempo ci si sposterà nella palestra Scuola “Don Milani” di via Roma).

INFORMAZIONI – I concerti sono a ingresso libero. Per conoscere tutti gli appuntamenti consultare il sito della manifestazione www.suonimobili.it.

Share.

L'autore di questo articolo