ARCHIVIO – Fabio Allman dal vivo, capoeira e street food con specialità brasiliane. Parte “Cibo e Musica dal Mondo”, rassegna della Taverna ai Poggi di Lecco

0

LECCO – Il cantante e percussionista brasiliano Fabio Almann dal vivo, accompagnato dai balli del gruppo Capoeira Geração di Calolziocorte e dal cibo tipico del grande paese sudamericano, il tutto in un’atmosfera di scambio, condivisione, divertimento. Si apre così, con una serata interamente dedicata al Brasile, la rassegna Cibo e Musica dal Mondo, per il secondo anno consecutivo proposta dalla Taverna ai Poggi di Lecco: un appuntamento al mese per offrire una valida occasione di incontro tra tradizioni, per conoscere comunità che vivono sul territorio e apprezzarne la cultura. In programma per sabato 22 giugno (dalle 18.30) la prima delle tre serate di questa edizione: un evento che, oltre a proporre l’ormai consolidata formula delle stazioni del gusto all’aperto e in versione street food – con diverse postazioni dedicate alle più celebri specialità brasiliane, dal churrasco alla feijolada – si preannuncia come un viaggio nella musica e nelle danze di questa terra sudamericana.

Ospite d’onore, innanzitutto, Fabio Allman, per l’occasione affiancato dal polistrumentista Rodrigo Amaral e protagonista di un concerto che spazierà dalla Samba al Blues, sino alla Bossanova. Con alle spalle una carriera più che ventennale, Allman ha lavorato al fianco di personalità quali Tom Capone, Nando Reis e Cassia Eller ed è stato fondatore nonché leader dei Monobloco, pluripremiata street band brasiliana, tra i più celebri blocos del Carnevale di Rio. È insieme a questa formazione che per 16 anni Allman ha portato in giro per le principali città del Brasile e per il mondo l’energia tipica proprio dei carnaval blocos, band di strada capaci di mobilitare folle colorate e festanti e che più di tutte rappresentano lo spirito del grande Carnevale brasiliano. Non solo musica dal vivo, però: la serata sarà anche l’occasione per avvicinarsi all’antica arte marziale brasiliana che unisce gioco, lotta e ballo. Atteso nella grande terrazza esterna al locale lecchese, infatti, anche il gruppo Capoeira Geração di Calolziocorte.

Edizione 2018

Ma, come anticipato, l’evento mette al centro anche la gastronomia tipica del paese ospite: grazie alla presenza della cuoca italo-brasiliana Milena Alborghetti (originaria di San Paolo e oggi residente a Lecco), gli chef della Taverna si metteranno alla prova con la preparazione dei piatti tipici, dando forma a un originale street food festival fatto di diverse stazioni del gusto: dalla Feijolada con arroz alla Ensalada e banana de terra frita, da Pao de queijo a Moqueca, da Mousse o maracujá alla Pizza del forno a legna della Taverna, dal gelado ai gusti brasiliani della GE_LATTERIA di Sirtori all’immancabile Churrasco preparato dal churraschero esperto Reginaldo Caroni, il tutto unito a cocktails e birra del birrificio artigianale sociale PINTALPINA.

«Dopo il successo della prima edizione del 2018 – è il commento della titolare Cinzia Ghirardello – siamo felicissimi di riproporre una rassegna che vuole portare a Lecco tradizioni di terre lontane o vicine, connettendoci anche con le comunità presenti sul territorio. Vogliamo offrire delle occasioni per scoprire e conoscere meglio la loro cultura e per creare quell’integrazione che vogliamo faccia parte  non solo di queste belle serate e feste ma anche del nostro quotidiano.  È una grande soddisfazione per tutto lo staff della Taverna – continua – vedere gente di culture diverse, ospiti e amici felici di vivere una serata speciale che, dopo aver allietato il palato con le specialità del paese ospite, con un crescendo di ritmo e musica trascina tutti i presenti in balli e danze».

INFORMAZIONI – Per la degustazione sono disponibili diversi pass (per una, due, quattro, sei e tutte le stazioni). I prossimi appuntamenti avranno per protagoniste la Turchia (il 20 luglio) e la Puglia (il 14 settembre). L’evento vede la collaborazione del Crams di Lecco e dell’associazione Les Cultures e si inserisce nel più ampio progetto relativo a “I Quartieri del Terzo Paradiso”. La festa sarà all’insegna della sostenibilità: plastica abolita e solo materiali biodegradabili e compostabili.

Di seguito le stazioni del gusto:

Share.

L'autore di questo articolo