ARCHIVIO – “I Re Nudi” 2020:
alla Taverna ai Poggi il secondo atto con Zuin, Hey!Himalaya e Over The Wall

0

LECCO – Zuin, Hey!Himalaya e Over The Wall. Ecco i protagonisti del secondo appuntamento con I Re Nudi, la rassegna dedicata al cantautorato emergente e promossa dalla Taverna ai Poggi di Lecco in collaborazione con HD Studio, Crams e con il supporto di PierFrau. Nella serata di venerdì 21 febbraio 2020 (concerti a partire dalle 21.30) spazio, quindi, ad altre tre interessanti realtà, ospiti di un’iniziativa giunta alla sua seconda edizione e che, ancora una volta, si pone come obiettivo quello di mettere la canzone al centro, spogliarla e raccontarla, il tutto in un contesto di convivialità e di incontro.

Partiamo da Zuin (Massimo Zuin): un progetto nato nel 2016 e che in questi anni ha visto il musicista calcare alcuni dei palchi più importanti d’Italia in un never-ending tour che lo ha portato anche al Primo Maggio 2018, a Roma. È sempre del 2018 il primo ep Io non ho paura, lavoro che contiene brani realizzati con la collaborazione artistica di Claudio Cupelli (produttore artistico e co-arrangiatore dei brani) e nella TOP 20 della Indie Music Like. A fine 2018 è il momento dell’uscita del primo album, Per tutti questi anni, anticipato dal singolo Bianco, cantato in coppia con Daniela D’Angelo.

Ad alternarsi con Zuin al microfono de I Re Nudi ci saranno gli Hey!Himalaya e il loro cantautorato sperimentale. La formazione, che per la serata si esibirà in duo con Josè Beppe Cavallaro (voce e chitarra) e Giulio Bonacina (tastiere), non si pone limiti di genere, spaziando dal cantautorato a sonorità anni Novanta, fino ad arrivare all’elettronica.

A esibirsi nella serata di venerdì ci saranno infine anche i lecchesi Over the Wall, band capitanata da Martina Greppi che in occasione del concerto nel locale lecchese porterà i suoi brani in versione acustica. Il gruppo, nato nel 2014, propone una miscela tra il rock-folk più tradizionale, il cantautorato e alcuni richiami al pop contemporaneo. È nel 2018 che gli Over the Wall pubblicano i loro primi singoli (scritti da Simone Frassoni), Le tue prigioni e Siamo e basta, pezzi che ottengono ottimi riscontri e che portano la band a imporsi nel Contaminazioni contest di Morbegno e ad affermarsi anche al Giugarock 2019, con il premio miglior voce alla cantante Martina Greppi.

INFORMAZIONI – Dalle 20 sarà possibile partecipare alla cena, con diverse opzioni di menù. Prenotazione consigliata. Per tutte le informazioni cliccare qui.

Share.

L'autore di questo articolo