ARCHIVIO – Italian Blues River: a Calolziocorte il bluesman americano Watermelon Slim

0

CALOLZIOCORTE – Doblo, armonica e tutta la tradizione musicale del Mississippi. Per l’ultimo appuntamento di questa quattordicesima edizione, Italian Blues River porta a Calolziocorte un ospite d’eccezione, leggenda del blues americano: nella serata di sabato 9 luglio, il festival blues che a giugno ha avuto come centro pulsante Brivio e l’Adda si sposta al Monastero di Santa Maria del Lavello per accogliere Watermelon Slim. Un concerto da non perdere, fissato per le 21 e che sarà aperto dal mix di blues, boogie, shuffle e swing targato Anto & The Hipshakers.

watermelonNome d’arte di  Bill Homans, Watermelon Slim è sulla scena musicale dagli anni Settanta e vanta collaborazioni con bluesmen come John Lee Hooker, Robert Cray, Bonnie Raitt e Henry Vestine dei Canned Heat. Nato a Boston e in seguito trasferitosi nella Carolina del Nord, il musicista è riuscito «a mantenere – così anticipano dal festival – una rara e preziosa genuinità, che lo rende un vero e proprio personaggio». Celebre, infatti, l’intensità dei suoi live, fatti di armonica a bocca e chitarra acustica, uno stile radicato nel delta del Mississippi e un set estremamente semplice, composto da un dobro suonato con slide e, solo occasionalmente, chitarra elettrica.

Ad aprire il concerto saranno, come anticipato, Anto & The Hipshakers, progetto nato da un’idea di Antonello “Anto” Abbattista, frontman e armonicista attivo da anni nella scena blues milanese, e che porta sul palco brani blues e rhythm and blues dagli anni Quaranta ai primi Sessanta.

INFORMAZIONI – L’ingresso è libero. Per info: www.italianbluesriver.com

Share.

L'autore di questo articolo