ARCHIVIO – “La Sbiellata sanzenese”
I californiani Goldfinger e la Bandabardò aprono la quattro giorni di live

0

OLGIATE MOLGORA – Primi due giorni di Sbiellata sanzenese con Goldfinger e Bandabardò. Parte fortissimo il festival che è ormai diventato uno degli appuntamenti più attesi di musica live in Brianza: quattro giorni di musica dal vivo in programma dal 1 al 4 di giugno e che vedranno salire sul palco, tra gli altri, artisti italiani e internazionali del calibro di The Real McKenzies e Punkreas, oltre ai già citati Goldfinger e Bandabardò. Il tutto a ingresso gratuito.

goldfingerVenendo alle prime due serate, grande attesa per i ritorno in Italia di uno dei gruppi che hanno fatto la storia della third wave of ska degli anni Novanta. Stiamo parlando dei californiani Goldfinger, che proprio ad Olgiate si esibiranno nella loro unica data italiana, fissata per giovedì 1 a partire dalle 21. Torna quindi sulle scene la formazione ska punk che tra gli anni Novanta e inizio Duemila ha avuto un grande successo e lo fa con un nuovo album, distante ben nove anni dal precedente. Il nuovo lavoro, anticipato dalla recentissima pubblicazione del singolo Put The Knife Away, uscirà il prossimo 21 luglio e segnerà l’atteso ritorno discografico del gruppo capitanato da John Feldmann e in grado di incidere ben 6 album di successo e numerosi singoli diventati anche colonne sonore di film e videogiochi. Ad aprire il live toccherà al gruppo punk rock dei LineOut.

bandabardòLa Bandabardò sarà invece la grande protagonista del concerto di venerdì 2 giugno. La formazione fiorentina, da più di vent’anni sulla scena, sin dall’album d’esordio Il circo mangione è diventata una delle esperienze più originali della musica indipendente italiana, con altri album di grande successo come Il Iniziali bì-bì, Mojito Football Club e Bondo! Bondo! Numerosi negli anni i riconoscimenti e le collaborazioni con grandi artisti italiani (Daniele Silvestri, Max Gazzè, Paola Turci, Patty Pravo, Modena City Ramblers e molti altri), ma Enriquez e soci hanno sempre dato il meglio di sé nelle esibizioni dal vivo, con il loro travolgente folk rock che da due decenni fa saltare, ballare e cantare il pubblico in Italia e all’estero. In apertura spazio al trio acustico dei La Malaleche che fonde rumba, patchanka, reggae e folk.

L’ingresso ai concerti è libero.

Share.

L'autore di questo articolo