ARCHIVIO – La soprano Macculi e i Vespri chiudono il festival “Voces”. Due gli appuntamenti del week-end

0
Sabina Macculi

Sabina Macculi

VALMADRERA – Si chiude con il week-end del 3 e 4 ottobre il festival Voces per Expo. Ancora due, infatti, gli appuntamenti che si terranno rispettivamente a Valmadrera e a Lecco, precisamente nel rione di Rancio. Si parte sabato 3 ottobre con un pomeriggio dedicato al rapporto tra cultura e imprenditoria italiana nell’Ottocento. Location scelta per questo penultimo evento targato Voces sarà la storica Villa Gavazzi di Valmadrera, dove a partire dalle 16 si terrà una tavola rotonda sul tema, seguita da un concerto e da un aperitivo. Si parte, come anticipato, con il dibattito che vedrà intervenire, tra gli altri, Francesco D’Alessio, Elena Ferrari Barassi, Giovanni Maggi, Angelo Rusconi e Gianfranco Scotti. Dalle 17, poi, l’atteso appuntamento con la soprano Sabina Macculi, protagonista di un concerto di arie e romanze che la vedranno esibirsi accompagnata al pianoforte da Maurizio Carnelli. Chiuderà la giornata dedicata al XIX secolo, infine, un aperitivo sempre ottocentesco, curato dall’Istituto Aldo Moro di Valmadrera (prezzo 20 euro con prenotazione obbligatoria: 0341 58 03 59).

vespri1Ci si sposta al Santuario di Santa Maria Gloriosa di Lecco, nel rione di Rancio Alto (parcheggio in via Quarto) per l’appuntamento conclusivo dell’intero festival. Si tratta, come ormai da tradizione, della solenne celebrazione dei Vespri della Beata Vergine in latino, in programma per domenica 4 ottobre alle 15. I Vespri, seguiti dal rito della Benedizione Eucaristica, «saranno cantati – anticipano da Voces – con le melodie di tradizione orale in uso un tempo nel nostro territorio. Cantano i cantori delle parrocchie di Cortenova e Primaluna diretti da Pietro Ossola», accompagnati, all’organo, da Gianmichele Brena.

Per info: Res Musica – Centro ricerca e promozione musicale. T 0341 28 21 56 – M 392 46 71 504 – 380 70 64 680. Email resmusica@alice.it – www.voces.artemusicfestival.it

 

Share.

L'autore di questo articolo