ARCHIVIO – Node, King Barra & The Citizen Roots, Aleph e molto altro
È il lungo weekend del “Libero Pensiero”

0

LECCO – Il terzo appuntamento con i film ri-sonorizzati da Marco Menaballi, il ritorno di King Barra & The Citizen Roots e l’attesa seconda serata targata Noisy Hours, con un appuntamento da non perdere per gli appassionati di metal. Tre giorni ricchi per il weekend del Circolo Libero Pensiero di Lecco, che nelle serate di giovedì 2, venerdì 3 e sabato 4 febbraio ha in serbo musica dal vivo ed eventi.

king barra

King Barra

Si parte giovedì con una nuova ri-sonorizzazione di Marco Menaballi, dj lecchese che rivoluzionerà la colonna sonora del film Paris, Texas di Wim Wenders, pellicola che si è aggiudicata la Palma d’oro al Festival di Cannes del 1984 e che sarà proiettata a partire dalle 21.30. Una proiezione che manterrà inalterati i dialoghi ma che sarà rimusicata dal vivo. L’ingresso è gratuito con offerta libera.

Si cambia completamente atmosfera nella serata di venerdì 3, con il ritorno di King Barra & The Citizen Roots. La formazione multietnica farà infatti ballare i presenti con il suo mix di melodie africane e sonorità reggae e dancehall. Nata nel 2011 dall’incontro tra il cantante e musicista di origine senegalese King Barra e un gruppo di musicisti italiani e africani, la band si esibirà a partire dalle 22 e l’ingresso costa 3 euro.

aleph2

Aleph

Il secondo appuntamento stagionale con i concerti selezionati dallo storico programma hard’n’heavy di Radio 104, Noisy Hours, caratterizzerà la serata di sabato 4 febbraio. Protagonisti saranno i Node, formazione death thrash metal con più di vent’anni di carriera e ben nove album all’attivo. Fondata nel 1994, la band presenterà al circolo lecchese i brani del nuovo album del 2016, Cowards Empire. Sul palco del Libero anche altre due formazioni, gli Aleph e i Declapide. Un atteso ritorno, quello della band dark-death metal degli Aleph, che proprio nel 2016, a distanza di ben sette anni dal precedente Seven Steps Of Stone, hanno pubblicato il loro nuovo disco: Thanatos. Un lavoro, quest’ultimo, impegnativo e che sta riscuotendo riscontri positivi (qui la nostra recensione). Giovani e promettenti, invece, i Declapide, che l’anno passato hanno esordito con il loro album di debutto Declapidation. I concerti prenderanno il via alle 22 e l’ingresso costa 5 euro (3 per gli under 20).

Le serate sono come sempre organizzate dal collettivo Venerdì sera sono (al) Libero.

Share.

L'autore di questo articolo