ARCHIVIO – “Suoni Mobili”: gli appuntamenti della settimana nel lecchese. Ospiti la cantante e violinista estone Maarja Nuut e la Baro Drom Orkestar

0

SIRTORI/NIBIONNO – Un tuffo nella musica del Baltico con la cantante e violinista Maarja Nuut e un’originale miscela di sonorità dal mondo con la Baro Drom Orkestar. Continua la corsa di Suoni Mobili, la rassegna musicale itinerante promossa dal Consorzio Brianteo Villa Greppi e da Musicamorfosi sotto la direzione artistica di Saul Beretta e che sino al 4 agosto porta la musica in parchi, ville, corti e cortili di 29 diversi enti delle province di Monza Brianza, Lecco e Milano. Sirtori e Nibionno i due comuni del lecchese coinvolti da una kermesse che questa settimana farà tappa anche a Verano Brianza, Lissone, Veduggio con Colzano, Briosco e Usmate Velate (per sfogliare il programma completo cliccare qui).

Primo appuntamento in provincia, quindi, quello che martedì 9 luglio alle 21.30 porta sul sagrato della Chiesina dell’Assunta di Sirtori (via Giovanni Besana 2) uno degli ospiti del focus che la rassegna dedica, quest’anno, all’Estonia: si tratta della cantante e violinista Maarja Nuut, nel 2015 vincitrice del Wire Prize di Tallin, che la consacra come la figura più carismatica nel panorama musicale estone. Attraverso voce, violino ed effetti, Maarja Nuut dà forma a un personale registro musicale caratterizzato da melodie ipnotiche e loop elettroacustici: una musicista che, come sottolineano dal festival, incarna il nuovo volto della musica del Baltico e che reinventa «le melodie delle terre rurali del nord del paese, creando un’atmosfera post minimale a metà strada tra musica sperimentale e folk». In caso di pioggia, il concerto si sposterà nella palestra del Centro Sportivo Enzo Bearzot di via Ceregallo.

Ci si sposta a Nibionno, precisamente sul Sagrato della Chiesa di S. Simone Giuda (via Don Olimpio Moneta), sabato 13 luglio alle 21.30, quando è in programma il concerto della Baro Drom Orkestar, quartetto composto da Vieri Bugli al violino e agli effetti, Modestino Musico alla fisarmonica e al synth, Michele Staino al contrabbasso elettrico e Gabriele Pozzolini alla batteria e ai tamburi. Tre dischi all’attivo, oltre 400 concerti in tutta Europa e la partecipazione, tra i numerosi festival, anche allo Sziget di Budapest, la Baro Drom Orkestar nasce con la passione per le ritmiche infuocate dell’est Europa e per le melodie del Mediterraneo e negli anni approda a un proprio linguaggio personale: un mix che include sonorità brasiliane, echi di musica mongola e ritmiche africane. Il concerto sarà preceduto, alle 20, dalla Visita alla Chiesa di S.S Simone Giuda e, in caso di piaggia, si terrà al Teatro Don Olimpio Moneta.

INFORMAZIONI – Per conoscere tutti gli appuntamenti consultare il sito www.suonimobili.it. I concerti sono a ingresso libero ma gli organizzatori invitato a fare una donazione minima di 2 euro. Per sfogliare il libretto del festival, con tutte le date e le descrizioni degli appuntamenti, cliccare qui.

Share.

L'autore di questo articolo