ARCHIVIO – Tra canzone d’autore, rock psichedelico e yodel sperimentale.
In arrivo tre nuovi appuntamenti con il festival “Suoni Mobili”

0

CASATENOVO – Dalla serata dedicata agli chansonniers francesi e al cantautorato italiano al rock psichedelico della coppia Tiberini-Scrignoli. E poi, per l’inizio della prossima settimana, Erika Stucky e il suo yodel sperimentale. Da venerdì 27 a lunedì 30 luglio 2018 Suoni Mobili torna ad animare il territorio del lecchese con la sua musica di qualità: tre nuove serate di concerti, come sempre promosse dal Consorzio Brianteo Villa Greppi e dall’associazione Musicamorfosi.

Si parte, come anticipato, venerdì sera da Cremella, quando alle 21.30 l’oratorio ospiterà una serata dal titolo Col tempo, sai, un mix di narrazione e musica che avrà per protagonisti il giornalista e conduttore radiofonico di Virgin Radio Massimo Cotto e il chitarrista Piero Sidoti, quest’ultimo cantautore vincitore della Targa Tenco 2010 per la migliore opera prima con il suo Genteinattesa. I due guideranno il pubblico in un percorso alla scoperta della canzone d’autore e, in particolare, del rapporto esistente tra gli chansonniers francesi Jaques Brel, Georges Brassens e Léo Ferré e giganti del cantautorato italiano come Fabrizio De André, Umberto Bindi, Bruno Lauzi, Paolo Conte e Luigi Tenco. Una serata, quindi, dedicata a grandi figure della musica cantautorale e a come queste abbiano saputo rivoluzionare l’intreccio fra musica e parole.

@ Musicamorfosi

Ci si sposta a Casatenovo, invece, domenica pomeriggio, quando a partire dalle 17.30 la chiesina di Santa Margherita accoglierà la coppia Nicoletta Tiberini (voce e voce recitante) e Valerio Scrignoli (chitarra elettrica), protagonista di un evento dal titolo Flower Power. Un concerto, questo, che guarda agli anni Sessanta, quando si afferma un genere che da Suoni Mobili definiscono dai contorni sfumati: si tratta del rock psichedelico, fatto di contaminazioni, improvvisazione e riferimenti alla cultura hippie. Mix di rock, folk, psichedelia e improvvisazione, ogni set sarà «aperto – spiegano gli organizzatori – con un invito alla lettura per grandi e piccini, un estratto da Attraverso lo specchio e quel che Alice vi trovò di Lewis Carrol, perfetta e psichedelica ouverture».

Inizio di settimana affidato, invece, alla cantante, musicista, performer, attrice e artista multimediale Erika Stucky, attesa per lunedì 30 alle 21.30, alla Curt di Malurett di Casatenovo. Con oltre 25 anni di carriera maturata tra la Svizzera e S. Francisco e collaborazioni con Elvis Costello, Carla Bley e Dino Saluzzi, Erika Stucky presenta a Suoni Mobili il suo “Suicidal yodel”: «una funambolica piroetta – dicono dal festival – intorno al mondo a partire dall’immaginario vissuto e nato sulle incantate montagne del villaggio di Mörel, nella Svizzera Tedesca».

INFORMAZIONI – Suoni Mobili è un festival musicale itinerante promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi e dall’associazione Musicamorfosi: qui l’articolo generale. L’ingresso è libero, ma gli organizzatori invitano il pubblico a sostenere la rassegna con una donazione volontaria di 2 euro.

Share.

L'autore di questo articolo