ARCHIVIO – Tra Lago e Monti fa tappa a Barzio e a Maggio
In programma l’omaggio a Morricone

0

BARZIO – Omaggio a Ennio Morricone, con brani che hanno fatto da colonna sonora a film celebri quali Il buono, il brutto, il cattivo o C’era una volta in America, mentre per il giorno seguente è in programma l’esibizione del secondo duo, questa volta violino e pianoforte, vincitore ex-aequo del Premio Internazionale Enrica Cremonesi. Le giornate di mercoledì 17 e giovedì 18 agosto portano il festival promosso da Confcommercio Lecco e Deutsche Bank Fra Lago e Monti a Barzio e a Moggio: altri due appuntamenti, infatti, in programma rispettivamente presso il palazzetto dello sport di Barzio e la chiesa di Santa Maria Nascente di Maggio e che questa volta avranno per protagonisti L’ensemble Duomo, formazione nata nel 1996 per iniziativa del direttore artistico del festival Roberto Porroni, e il giovane duo composto dalla violinista Francesca Bonaita e dal pianista Elia Tagliavia.

Si parte, come detto, il 17 a Barzio, dove dalle 20.30 si terrà il concerto omaggio al maestro Morricone. A riproporne le più note composizioni saranno, accanto al chitarrista Porroni, Luigi Arciuli (flauto), Silvia Pauselli (violino), Flavio Ghilardi (viola) e Marcella Schiavelli (violoncello): un ensemble, il loro, nato con il proposito di valorizzare un repertorio musicale in genere poco eseguito, proponendo programmi come, ad esempio, Una chitarra per Vivaldi e Un Haydn inedito, «dedicati – anticipano dal festival – a pagine di rara esecuzione e proposti in una versione vicina alla sensibilità e al gusto dei nostri giorni, cui si aggiungono i programmi La Musica al Cinema e Le Americhe in Musica, dedicati ad alcune delle più belle colonne sonore rivisitate in una nuova dimensione timbrica». Il programma della serata includerà, questa volta, brani del premio Oscar Morricone come For love one can die, La casse, Canone inverso, La piovra, Love affair, Il buono, il brutto, il cattivo, C’era una volta in America, Malena – La bambola – Mosè – e Giù la testa.

bonaitaTutt’altra atmosfera, invece, la sera del 18, quando sempre a partire dalle 20.30, a Maggio, toccherà al duo che, insieme al Duo Bottesini composto da Donata Mzyk e Klaudia Baca, si è aggiudicato il primo posto del premio che la kermesse dedica ai giovani musicisti, sia strumentisti e cantanti, under trenta. E così, dopo l’esibizione che lo scorso sabato 13 ha avuto per protagoniste proprio le giovani Mzyk e Baca, giovedì è la volta della giovanissima Francesca Bonaita (classe ’97) e di Elia Tagliavia (classe ’97), insieme in un programma che includerà Sonata in La maggiore (Allegretto moderato – Allegro – Recitativo/Fantasia – Allegretto poco mosso) di César Franck, Sonata per violino e pianoforte n. 2 op. 77 (Allegretto – Blues – Perpetuum Mobile) di Maurice Ravel e Notturno e Tarantella op. 28 di Karol Szymanowski.

Share.

L'autore di questo articolo