ARCHIVIO – “Caffeine”: un altro week-end dedicato alla danza contemporanea

0

MERATE – Si avvicina un nuovo fine settimana con Caffeine – Incontri con la danza, il festival dedicato alla danza contemporanea promosso da Piccoli Idilli e in programma sino al 18 di ottobre. Tre spettacoli sabato 4 e uno domenica 5 ottobre, per un week-end davvero ricco di appuntamenti.

TRISTISSIMO_11Si parte, quindi, con TRISTISSIMO 1° study, spettacolo della compagnia C&C – Ceccompany in programma a partire dalle 21 presso Villa Confalonieri, a Merate. Una rappresentazione di e con Carlo Massari e Chiara Taviani, che si ispirerà alla vicenda di Tristano e Isotta e riproporrà la «tristemente famosa esperienza Wagneriana – spiegano dal festival – introiettata in nuovi corpi, privati del peso della storia ma già profondamente amareggiati dal triste epilogo che li attende». A seguire, sempre a Villa Confalonieri, sarà la volta del duo Massimo Trombetta e Cecilia Vecchio, autori di Banana, una prima nazionale prodotta da Piccoli Idilli/Caffeine, mentre a chiudere la giornata di sabato ci penserà un’altra prima nazionale, che vedrà ancora una volta l’associazione Piccoli Idilli nel ruolo di produttore. Si tratta di Lady, uno spettacolo in programma a partire dalle 22, scritto da Riccardo Palmieri e Teri J. Weikel e allestito dalla compagnia ARTISTI DRAMA/ARTERIE C.I.R.T. La lady in questione è lady Macbeth, insieme icona di «ambizione e forza – commentano dal festival – di violenza e seduzione: è un personaggio tragico e solitario. LADY – proseguono – cerca questa tragicità attraverso il segno coreografico, che traduce in gesto ed azione la parola, trasformandola in astrazione ed evento. LADY – concludono – rivisita la figura di Lady Macbeth indagando il tema della memoria e del ricordo che si fanno vettori della trasformazione del presente. Come se la trasformazione del sé fosse un divenire costante, inarrestabile».

berlinSarà lo spettacolo Berlin isn’t you protagonista, invece, della serata di domenica 5 ottobre. Una rappresentazione firmata dalla compagnia Fattoria Vittadini e in programma a partire dalle 21, sempre presso la villa meratese. Al centro dello spettacolo una presa di coscienza, quella sensazione che si prova quando ci si rende conto che nella propria vita manca qualcosa o qualcuno. È «quella sensazione fisico-emotiva in cui si realizza lucidamente la mancanza insanabile di qualcosa o qualcuno, di impossibile risoluzione nell’immediato. Si è buffi, disperati, alla deriva, ma comunque pieni di un’energia pura».

BIGLIETTI – Intero 8 euro, ridotto 5 euro.

Per info: www.piccoliidilli.it; mail: info@piccoliidilli.it.

 

Share.

L'autore di questo articolo