ARCHIVIO – A Villa Greppi torna “Rapsodia d’Agosto”: nove film da gustare sotto le stelle

0

MONTICELLO BRIANZA – Green Book di Peter Farrelly, I morti non muoiono di Jim Jarmusch, Ancora un giorno di Raúl de la Fuente e Damian Nenow. E ancora Il traditore di Marco Bellocchio, Troppa Grazia di Gianni Zanasi e Rapina a Stoccolma di Robert Budreau. Nove film da gustare sotto le stelle per una rassegna che quest’anno compie dieci anni. Si tratta di Rapsodia d’Agosto – Cinema in Villa, il cartellone di proiezioni promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi e dal Bloom di Mezzago e in programma dal 29 luglio al 26 agosto 2019 nel cortile delle Scuderie di Villa Greppi, a Monticello Brianza. Una rassegna en plein air che dà appuntamento, come ogni anno, il lunedì e il giovedì sera, sempre alle 21.

Troppa grazia

IL PROGRAMMA – Ad aprire questa decima edizione è la serata di lunedì 29, quando dalle 21, appena prima della proiezione, è in programma un momento musicale in compagnia dello Spirabilia Quintet, quintetto composto da Giulia Perego (Flauto ed ottavino), Lorenzo Alessandrini (Oboe e corno inglese), Mauro Mosca (Clarinetto), Aldo Spreafico (Corno), Angelo russo (Fagotto) e che per l’occasione eseguirà alcuni brani tratti da film. Poi, dalle 21.30, tocca a Green Book di Peter Farrelly, pellicola ambientata nella New York del 1962 e basata sulla storia vera di Shirley, un virtuoso della musica classica, e del suo autista temporaneo, Tony Vallelonga detto Tony Lip, insieme in un viaggio attraverso gli Stati del Sud, dall’Iowa al Mississipi, tra pregiudizi razziali e reciproche differenze. Si passa a Troppa Grazia di Gianni Zanasi giovedì 1 agosto: un film, questo, che ha per protagonista Lucia, geometra specializzata in rilevamenti catastali alla quale appare la Madonna, una figura femminile straniera che le ordina di far costruire una chiesa su un terreno comunale.

Il traditore

Fissato per lunedì 5 agosto, invece, I morti non muoiono di Jim Jarmusch, commedia ambientata in una piccola cittadina di provincia in cui i morti sembrano volersi vendicare dei torti subiti, mentre ci si dà appuntamento giovedì 8 per Il traditore di Marco Bellocchio, pellicola che ripercorre la vicenda di Tommaso Buscetta, capo di Cosa Nostra che, interrogato da Giovanni Falcone, sarà “la prima gola profonda della mafia”.

Rapina a Stoccolma

Lunedì 12 agosto è la volta di Rapina a Stoccolma di Robert Budreau, film che racconta la vera storia di una rapina avvenuta nel ’73 a Stoccolma, compiuta nella Kreditbank da un uomo armato di mitragliatore e vestito come Capitan America in Easy Rider. Si passa a La donna elettrica di Benedikt Erlingsson giovedì 15, con protagonista una donna che lotta contro un’industria locale che sta compromettendo la vita degli abitanti, mentre lunedì 19 si fa un tuffo in piena Guerra Fredda con Ancora un giorno di Raúl de la Fuente e Damian Nenow, tratto dall’omonimo romanzo di Kapuściński. Siamo nel ’75 e i portoghesi lasciano le colonie africane: lì, nel mezzo dell’assedio di Luanda, c’è Ryszard Kapuściński, giornalista della Polonia socialista.

Le invisibili

Dopo Oro verde. C’era una volta in Colombia di Cristina Gallego e Ciro Guerra (giovedì 22 agosto), che racconta di una famiglia di agricoltori che entra a far parte del commercio della droga e che si rende conto di dover fare i conti con i risvolti violenti di questo cambiamento, ultimo appuntamento con Rapsodia è quello fissato per lunedì 26 agosto, con la brillante commedia sociale Le invisibili di Louis-Julien Petit. Dopo la chiusura dell’Envol, le assistenti sociali avranno tre mesi per reintegrare un gruppo di donne di cui si stanno prendendo cura: tra falsificazioni e bugie, tutto sembra essere concesso.

INFORMAZIONI – Tutte le proiezioni sono fissate per le 21, presso le Scuderie di Villa Greppi, via Monte Grappa 21, Monticello Brianza (Lc). Biglietti: intero 6 euro, ridotto per under 12 e over 65 4 euro. Per informazioni: Consorzio Villa Greppi Tel. 039 9207160, Bloom Tel. 039 623853.

Share.

L'autore di questo articolo