Allo Spazio Teatro Invito riparte “CineMinimo”:
otto nuove pellicole per la rassegna curata da Dinamo Culturale

0

LECCO – Da Il conformista di Bertolucci a Lazzaro felice di Alice Rohrwacher, da Lucky di John Carroll Lynch a La terra dell’abbastanza di Damiano e Fabio D’Innocenzo. Dopo la pausa natalizia riparte CineMinimo, la rassegna cinematografica in programma allo Spazio Teatro Invito di Lecco e curata dall’associazione Dinamo Culturale. Otto nuove pellicole di qualità, molte delle quali presentate nei maggiori festival internazionali e tutte in programma dall’8 gennaio al 26 febbraio 2019.

Ad aprire questa seconda parte della rassegna sarà, martedì 8 gennaio, Il conformista: una serata che, a poco più di un mese dalla sua scomparsa, vuole rendere omaggio a Bernardo Bertolucci. Suo, infatti, questo film del 1970: una pellicola ambientata a Roma, nel pieno del ventennio fascista. È il 1938 e Marcello Clerici, spia della polizia politica fascista, sposa Giulia e si reca a Parigi in viaggio di nozze. La luna di miele è, in realtà, una copertura: all’insaputa della moglie, Marcello dovrà eliminare il suo ex professore ora dissidente politico antifascista.

Si passa al film Vincitore del Prix du scénario al Festival di Cannes 2018 martedì 15 gennaio: stiamo parlando di Lazzaro Felice di Alice Rohrwacher, pellicola che racconta dell’amicizia tra i due giovani Lazzaro e Tancredi. In un’ambientazione agricola geograficamente imprecisata, i due, diversi tra loro, sono legati da un rapporto profondo, rimasto intatto nel tempo e nonostante le difficoltà.

Presentato al Toronto International Film Festival 2017 e protagonista di una serata organizzata in collaborazione con il Forum Salute Mentale di Lecco e con l’Ordine degli Psicologi Lombardia, Thelma del regista norvegese Joachim Trier è in cartellone per il 22 gennaio. Ragazza timida e di famiglia molto religiosa, Thelma lascia la campagna per trasferirsi a Oslo e intraprendere gli studi universitari. Un giorno viene colta da una prima violenta crisi, apparentemente epilettica, e viene soccorsa dalla studentessa Anja. Tra le due si instaura una forte amicizia, che però Thelma tenterà di respingere a causa della sua educazione.

Vincitore del premio come Miglior sceneggiatura al Montreal World Film Festival 2018, il 29 gennaio tocca a Isabelle di Mirko Locatelli, protagonista di una serata organizzata in collaborazione con il Tavolo Giustizia Riparativa. Isabelle è un’astronoma di origini francesi che ora vive in Italia, tra i vigneti sulle colline vicine a  Trieste. Un’ambientazione suggestiva e che tutte le estati accoglie il figlio di Isabelle, Jérôme, al quale è molto legata. A complicare il rapporto madre-figlio ci penserà Davide, giovane che sta attraversando un momento difficile e che Isabelle vuole aiutare.

Si passa a Lucky di John Carroll Lynch, invece, il 5 febbraio, film di cui vi abbiamo già parlato nella nostra rubrica Cinebox. Sopravvissuto agli amici di una vita nonostante abitudini poco salutiste, alla soglia dei novant’anni Lucky si trova davanti al precipizio della sua esistenza, pronto a un ultimo viaggio nell’entroterra degli Stati Uniti alla scoperta di se stesso.

Il 12 febbraio è il turno di La terra dell’abbastanza di Damiano e Fabio D’Innocenzo: i due fratelli registi ambientano la pellicola nella periferia romana, dove due ragazzi, Mirko e Manolo, investono e uccidono per sbaglio un pentito della mala, guadagnandosi la possibilità di entrare a farne parte.

Vincitore ai David di Donatello 2005 come miglior film documentario e protagonista di una seconda proiezione organizzata con il Forum Salute Mentale di Lecco e con l’Ordine degli Psicologi Lombardia, Un silenzio particolare di Stefano Rulli è fissato per il 19 febbraio. Protagonista è Matteo, ragazzo autistico che, insieme ai genitori Clara e Stefano, si osserva in un filmino sgranato dal tempo, mentre sta fermo, con lo sguardo vuoto, tra le braccia di sua madre. Sono passati 20 anni da quella vacanza e per uscire da una realtà fatta di isolamento Stefano e Clara scelgono di impegnarsi nel progetto “La città del sole”, una casa famiglia progettata per aiutare l’inserimento di ragazzi con ogni tipo di diversità.

A chiudere questa parte della rassegna ci pensa, il 26 febbraio, Styx di Wolfgang Fischer, film vincitore del premio della Giuria ecumenica al Festival internazionale del cinema di Berlino 2018 e protagonista di una serata organizzata in collaborazione con il Comitato Noi Tutti Migranti. Rike è una dottoressa che sceglie di prendersi una pausa dal lavoro e di salpare l’Oceano Atlantico in solitaria, a bordo della sua barca a vela. Un viaggio che scorrerà liscio sono all’incontro con un peschereccio di profughi africani, in grave difficoltà.

INFORMAZIONI – Tutte le proiezioni iniziano alle 21. Biglietto singolo 5 euro, ridotto 4 (per soci Arci), Abbonamento 4 titoli a scelta 15 euro; Abbonamento bimestrale 30 euro. Per info: dinamoculturale@autistici.org

Share.

L'autore di questo articolo