ARCHIVIO – Cinema Auditorium di Calolziocorte
Undici film per la prima parte del cineforum. Ecco i titoli

0

CALOLZIOCORTE – Con la fine dell’estate ricominciano i cineforum nelle sale della provincia di Lecco e, come sempre, Il Flâneur vi terrà aggiornati sulla programmazione delle rassegne lecchesi. Ad aprire la stagione sarà quest’anno il cineforum del Cinema Auditorium di Calolziocorte, che a partire da martedì 12 settembre e fino a venerdì 24 novembre proporrà la parte autunnale della rassegna, con i primi 11 film e la consueta formula: la stessa pellicola sarà visibile tutte le sere da martedì a venerdì alle 21 e il mercoledì anche alle 15.30. Numerosi i generi in programma, dalla commedia al drammatico, dal film di guerra a quello d’autore, fino ad arrivare all’animazione.

la notte che mia madreSi parte, come detto, martedì 12 settembre con il film La notte che mia madre ammazzò mio padre (da martedì 12 a venerdì 15 settembre). Commedia dall’umorismo nero, il lungometraggio della regista spagnola Inés París si svolge nella villa dell’attrice Isabel, durante una cena in cui sono presenti suo marito Angel (scrittore) e l’ex moglie di lui Susana (regista). Alla serata partecipa anche il celebre attore argentino Diego Peretti, che gli ex coniugi vorrebbero scritturare per il loro prossimo film, cui aspira anche Isabel. La cena però prenderà una piega del tutto imprevista a causa dell’inaspettata apparizione dell’ex di Isabel, arrivato con la sua nuova compagna.

l'altro volto 4Si prosegue la settimana successiva (da martedì 19 a venerdì 22 settembre) con l’ultimo film del grande regista finlandese Aki Kaurismäki: L’altro volto della speranza. Al centro della trama due storie che si intrecciano: quella di Khaled, rifugiato siriano che arriva di nascosto in una nave che porta carbone e chiede asilo senza successo, e quella di Wikström, venditore all’ingrosso di camicie che, dopo una giocata a poker, decide di cambiare vita e aprire un ristorante.

Un film italiano, invece, il terzo scelto dagli organizzatori. Si tratta di Fortunata (da martedì 26 a venerdì 29 settembre), ultimo lavoro del duo Castellitto (regia) – Mazzantini (sceneggiatura): un viaggio nella periferia romana alla scoperta della difficile vita di Fortunata, donna sulla trentina e parrucchiera a domicilio, e di sua figlia di otto anni.

dunkirkLa prima settimana di ottobre è invece il turno del colossal di guerra Dunkirk (da martedì 3 a venerdì 6 ottobre alle 21 e anche mercoledì alle 15.30). Christopher Nolan conduce per mano il pubblico alla scoperta di uno degli eventi più importanti della seconda guerra mondiale: la fuga di massa verso la Gran Bretagna di migliaia di sodati francesi, inglesi e belgi. Vicenda, questa, svoltasi sulle spiagge di Dunkerque, dove anche la popolazione civile viene coinvolta nel tentativo di salvataggio dei soldati alleati, in fuga dai bombardamenti tedeschi.

Il nuovo film del registra francese Claude Lelouch sarà proiettato la settimana successiva, quella che va dal 10 al 13 ottobre. Si intitola Parliamo delle mie donne e racconta la storia di Jacques Kaminski, un fotografo che ha trascorso la sua esistenza amando diverse donne e mettendo al mondo numerose figlie, delle quali si è poco occupato. Figlie che lo raggiungono inaspettatamente proprio mentre si trova in montagna con la nuova compagna…

È il lungometraggio di animazione La tartaruga rossa la sesta pellicola in programma sul cartellone del cineforum (da martedì 17 a venerdì 20 ottobre). Realizzata da Michaël Dudok de Wit, si tratta di una coproduzione francese, belga e giapponese ed è stato definito uno dei migliori film d’animazione degli ultimi anni, un viaggio sentimentale onesto e silenzioso.tartaruga rossa

Ci si immerge nella Francia contemporanea, invece, con A casa nostra, film in programma dal 24 al 27 ottobre. Protagonista della pellicola di Lucas Belvaux è Pauline Duhez, un’infermiera gentile, figlia di un militante comunista, amata da tutti e quindi candidata perfetta del partito nazionalista RNP. Sorgeranno però dei problemi quando Pauline si innamorerà di Stanko, insegnante di calcio di suo figlio…

Si torna alla commedia da martedì 31 ottobre a venerdì 3 novembre con Qualcosa di troppo di Audrey Dana, film che racconta la trasformazione improvvisa di una stanca e frustrata mamma lavoratrice abbandonata dal marito e che, dopo una nottata tempestosa, si risveglia con un ingombrante e attivissimo sesso maschile.

Il cinema italiano di nuovo protagonista con il lungometraggio di Michele Placido 7 Minuti, in programma da martedì 7 a venerdì 10 novembre. La pellicola è ambientata in fabbrica, dove il consiglio delle rappresentanti sindacali si trova a discutere di una sorta di ricatto della nuova dirigenza francese della società: manterranno tutte il posto di lavoro se accetteranno una diminuzione di 7 minuti della loro pausa lavorativa.

una settimana e un giornoDa martedì 14 a venerdì 17 novembre spazio, invece, al film Una settimana e un giorno, commedia drammatica che racconta il ritorno alla vita di Eyal e Vicky, dopo la rituale settimana di lutto che impone la tradizione ebraica a seguito della scomparsa del figlio. Un’opera che rappresenta un’ironica riflessione sull’elaborazione del lutto, diretta dall’esordiente Asaph Polonsky.

L’ultimo film in cartellone, che verrà proiettato da martedì 21 a venerdì 24 novembre, sarà infine comunicato durante la rassegna.

INFORMAZIONI - La tessera ha un costo di 60 euro e vale per la visione di tutti e 32 i film della rassegna.

Share.

L'autore di questo articolo