ARCHIVIO – Guida ai cineforum della settimana.
Da “Dunkirk” a “Nico, 1988”, da “I am not your negro” a “Ritorno in Borgogna”

0

LECCO – I am not your negro di Raoul Peck, Nico, 1988 di Susanna Nicchiarelli, Dunkirk di Christopher Nolan. E poi Ritorno in Borgogna di Cédric Klapisch, L’incredibile vita di Norman di Joseph Cedar, La canzone del mare di Tom Moore  e The founder di John Lee Hancock.  Da lunedì 11 a sabato 16 dicembre tornano gli appuntamenti con il cinema: una nuova settimana di cineforum di cui, come ogni lunedì, torniamo a parlarvi nella nostra piccola guida ai film in programma in diverse sale del territorio.

incredibile vita di normanAd aprire la settimana è come sempre il cineforum del Cardinal Ferrari di Galbiate (qui l’articolo sulla rassegna galbiatese), che lunedì 11 propone la terza replica del film di Joseph Cedar L’incredibile vita di Norman. Richard Gere veste i panni, qui, di Norman Opphennaimer , una sorta mercante di promesse: una vita di relazioni superflue, la sua, per acquistare fama e potere a spese altrui.

i am not your negroIl martedì l’appuntamento è con la rassegna CineMinimo dello Spazio Teatro Invito, curata dall’associazione Dinamo Culturale (qui i titoli in programma per il mese di dicembre). Questa settimana tocca a I am not your negro di Raoul Peck. Un documentario, la pellicola, che prende ispirazione da Remember this house, manoscritto incompleto e mai pubblicato dello scrittore afroamericano James Baldwin, e che intende riflettere sul presente dell’America ripercorrendo, però, alcune delle sue pagine di storia. Attraverso la descrizione di tre personaggi iconici come Medgar Evers, Malcolm X e Martin Luther King e delle loro tragiche scomparse, il testo di Baldwin si addentra in un racconto che non è solo personale, bensì collettivo: un racconto che è quello americano.

ritorno in borgogna1E martedì 12 si apre anche una nuova settimana di proiezioni all’Auditorium di Calolziocorte: fino a venerdì 15 dicembre protagonista sarà Ritorno in Borgogna di Cédric Klapisch. Protagonisti della storia sono tre fratelli proprietari di un vigneto proprio in Borgogna. A causa della malattia terminale del padre, Jean deve fare ritorno a casa dopo dieci anni di assenza per aiutare i fratelli Juliette e Jérémie nella gestione della tenuta. Ma ricostruire un legame dopo tanti anni si rivelerà difficile e rischierà di interferire nella raccolta.

Si approda agli Stati Uniti degli anni Cinquanta, invece, mercoledì 13 dicembre, quando il Cenacolo Francescano di Lecco ha in serbo The founder di John Lee Hancock, la storia vera dell’imprenditore Ray Kroc (qui interpretato da Michael Keaton) e della sua acquisizione della catena di fast food McDonald’s.

nicoVenendo a giovedì 14, in attesa della seconda parte di film al Palladium di Lecco e al De André di Mandello del Lario, protagonista è di nuovo il Cardinal Ferrari di Galbiate, che sia giovedì che venerdì ha in cartellone  la pellicola che ha vinto come miglior film nella categoria Orizzonti a Venezia 2017. Si tratta di Nico, 1988, film diretto da Susanna Nicchiarelli che è un road movie dedicato agli ultimi anni di colei che è stata musa di Andy Warhol e cantante dei Velvet Underground. Stiamo parlando di Christa Päffgen, in arte Nico, donna di leggendaria bellezza che, quando inizia la sua carriera da solista, si trova a vivere una sorta di seconda vita: una rinascita per un’artista ma anche per una donna e una madre, che in un lungo tour europeo prova ad andare oltre la sua icona.

dunkirkE venerdì è anche la volta del cineforum di Valmadrera, che questa settimana punta sul colossal di guerra Dunkirk. Christopher Nolan conduce per mano il pubblico alla scoperta di uno degli eventi più importanti della seconda guerra mondiale: la fuga di massa verso la Gran Bretagna di migliaia di sodati francesi, inglesi e belgi. Vicenda, questa, svoltasi sulle spiagge di Dunkerque, dove anche la popolazione civile viene coinvolta nel tentativo di salvataggio dei soldati alleati, in fuga dai bombardamenti tedeschi.

la canzone del mareMa #5giornidicineforum, questa volta, prosegue oltre il venerdì: sabato 16 (alle 16.30) si torna allo Spazio Teatro Invito per per assistere alla proiezione del candidato come miglior film d’animazione agli Oscar 2015. Stiamo parlando di La canzone del mare di Tom Moore, film d’animazione che narra la storia di Saoirse, strana bambina di 6 anni che ancora non parla e che vive in una casa sul faro insieme al papà e al fratello maggiore. Una casa, questa, che nasconde segreti e oggetti magici: quando Saoirse scoprirà due di questi oggetti prenderà il via un magnifico viaggio negli abissi marini, tra foche e personaggi fantastici.

INFORMAZIONI – Tutte le proiezioni (tranne quella di sabato pomeriggio) sono fissate per le 21.

Share.

L'autore di questo articolo