ARCHIVIO – “I colori del cinema”: a Galbiate la seconda parte. Ecco i titoli

0

GALBIATE – Altri sei titoli, tutti in doppia programmazione, per I Colori del Cinema, il cineforum del cineteatro Ferrari di Galbiate. Terminata la prima parte della lunga rassegna, che sino all’inizio di dicembre ha già proposto sette pellicole, a partire da venerdì 11 dicembre e sino ai primi di febbraio 2016 ecco una nuova tranche. Sei film, come dicevamo, che saranno proiettati di venerdì in venerdì (più la seconda programmazione il lunedì successivo o in data da definire), seconda parte di una rassegna che conta un totale di 25 pellicole.

DheepanSi parte, quindi, venerdì 11 alle 21, con la proiezione del vincitore della Palma d’oro a Cannes 2015: si tratta di Dheepan – Una nuova vita di Jacques Audiard (in seconda programmazione lunedì 14 dicembre). Un film che tratta un tema di forte attualità: al centro della vicenda, infatti, la fuga da un Paese, in questo caso uno Sri Lanka dilaniato dalla guerra. Protagonista Dheepan, che per fuggire convince una donna e una bambina mai viste prima a fingersi sua moglie e figlia. Una fuga che terminerà nella banlieue parigina, dove i tre cercheranno non senza difficoltà di costruire una nuova vita. La serata sarà arricchita dall’intervento del critico cinematografico Pierluigi Voi, del Centro Studi Cinematografici di Milano.

la legge del mercatoPalma d’oro a Cannes 2015 come migliore attore, Vincent Lindon interpreta La legge del mercato di Stéphane Brizé, in programma per l’8 gennaio 2016 (e lunedì 11). Anche qui l’attualità non fatica a emergere: al centro della storia, infatti, un cinquantenne disoccupato che deve reinventarsi e mettersi alla prova con un nuovo lavoro, quello di addetto alla sicurezza di un supermercato. Un lavoro che lo metterà, a un certo punto, di fronte a un bivio morale: quanto è disposto ad accettare pur di mantenere il posto? Anche in questo caso sarà presente in sala il critico Voi.

bella e perdutaVenerdì 15 gennaio sarà la volta, poi, di Bella e perduta di Pietro Marcello. Pulcinella, servo sciocco, viene inviato nella Campania dei giorni nostri per esaudire le ultime volontà di Tommaso, pastore morto la notte di Natale e conosciuto per aver salvaguardato di tasca propria la Reggia di Carditello, proprio nell’area dominata dai Casalesi. Missione per Pulcinella sarà quella di mettere in salvo un giovane bufalo parlante di nome Sarchiapone, che il pastore aveva adottato. Trovato il bufalotto, Pulcinella lo porterà con sé verso nord, in viaggio attraverso un’Italia bella e perduta.

woman_in_goldSi passa a Woman in gold di Simon Curtis, invece, venerdì 22 gennaio. La storia, qui, è quella di Maria Altman, donna austriaca che discende da un’illustre famiglia ebrea e che negli anni Novanta prova a farsi restituire un quadro di Klimt che ritrae una sua zia, depredato dai nazisti.

la-vita-e-facile-ad-occhi-chiusi2-659x439Vincitore di sei Premi Goya, La vita è facile a occhi chiusi di David Trueba è in programma per il 29 di gennaio. Qui ci spostiamo nella Spagna degli anni Sessanta, dove un professore che sceglie di utilizzare le canzoni dei Beatles per insegnare l’inglese intraprende un viaggio in auto alla volta della regione dell’Andalusia, dove John Lennon sta girando un film. Insieme al professione un ragazzo fuggito di casa e una ragazza. La proiezione sarà seguita dall’intervento del critico Pierluigi Voi.

kreuzweg-stazioni-1030x615Chiude la seconda parte della rassegna di Galbiate, il 5 febbraio 2016Kreuzweg. Le stazioni della fede di Dietrich Bruggemann. Vincitore dell’Orso d’argento a Berlino per la miglior sceneggiatura, il film intende rappresentare la natura folle di tutti i fondamentalismi. Protagonista la giovane Maria, quattordicenne che vive la fede ossessionata dal peccato e dalla paura del demonio e che per purificarsi intraprende una personale via Crucis in 14 stazioni.

INFORMAZIONI - La manifestazione è patrocinata dall’Amministrazione Comunale di Galbiate – Assessorato alla Cultura. Il Costo della Tessera di Abbonamento per tutti e 25 i film è di 50 euro (riduzione a 40 euro per gli iscritti all’AVIS, Associazione Pensionati, C.I.F. Galbiate, Gruppo Alpini Monte Barro e Gruppo Cinema di Galbiate) e può essere acquistata direttamente presso la cassa del cinema. L’entrata singola costa 5 euro (4 euro per gli iscritti all’AVIS, Associazione Pensionati, Gruppo Alpini Monte Barro, C.I.F. Galbiate e Gruppo Cinema di Galbiate).

Share.

L'autore di questo articolo