ARCHIVIO – “Capire la storia del Cinema”: 18 incontri per approfondire la settima arte

0

LECCO – Diciotto incontri con eccellenze del panorama critico e accademico per approfondire periodi, autori e movimenti della storia del cinema. Torna Capire la storia del cinema, il corso organizzato dall’associazione Dinamo culturale, promosso dal Comune di Lecco e arrivato alla sua undicesima edizione, che come sempre si svolgerà presso il Centro civico di via dell’Eremo 28 (dalle 21), all’interno del nuovo Laboratorio Aperto. Obiettivo dell’iniziativa, che prenderà il via mercoledì 16 dicembre 2015, è quello di indagare il cinema e più in generale l’immagine in un mondo in cui quest’ultima svolge un ruolo preminente. «Se nel Medioevo – spiegano infatti gli organizzatori – un uomo nel corso della sua vita entrava in contatto con 40 immagini, oggi è sopraffatto quotidianamente da più di 600.000 di queste».

Brunetta-Gian-Piero

Gian Piero Brunetta

Quattro le sezioni in cui sarà suddiviso il corso, alcune più prettamente di Storia del cinema e altre che si intersecano con aspetti della cultura e dell’arte contemporanea: si tratta di Prelievi di storia del cinema, Lungo i bordi, America, oggi e di un modulo monografico su Luis Buñuel. La sezione più classica è Prelievi di storia del cinema, che si compone di due conferenze, quest’anno intitolate Dal cinema-attrazione a D.W. Griffith, a cura di Massimo Ferrari, e Il cinema italiano dalla nascita del sonoro alla Grande Guerra, affidata a uno dei più importanti storici del cinema italiani, Gian Piero Brunetta.

Di diversa tipologia, invece, Lungo i bordi e America, oggi. Il primo contenitore è formato da una serie di incontri che intendono esplorare i rapporti tra il cinema e le altre arti o discipline. Si andrà infatti dalla scoperta dei rapporti molto stretti tra la settima arte e la televisione a quelli con le nuove tecnologie, la fotografia, la lirica, la letteratura, fino ad arrivare persino alla zoologia immaginaria. Quest’ultima sarà protagonista della prima lezione, tenuta dal critico lecchese Giulio Sangiorgio.

'Star Trek' PhotocallUna riflessione sul cinema americano contemporaneo è invece al centro di America, oggi, cinque lezioni con approfondimenti su personalità del calibro di Paul Thomas Anderson, JJ Abrams, Judd Apatow e Rob Zombie. Infine, per quanto riguarda la sezione monografica, sarà Luis Buñuel a finire sotto la lente d’ingrandimento del corso: dopo la serie di incontri che la scorsa stagione ha dedicato ad Alfred Hitchcock, quest’anno saranno sette film del regista spagnolo a essere analizzati e spiegati da quattro critici cinematografici.

Numerosi, come detto, gli esperti che condurranno le 18 lezioni per un corso che, oltre i già citati Massimo Ferrari, Giulio Sangiorgio e Gian Piero Brunetta, potrà avvalersi del contributo di prestigiosi esperti come Claudio Bartolini, Pier Maria Bocchi, Gianni Cattaneo, Rinaldo Censi, Ilaria Feole, Sergio Germani, Tommaso Isabella, Roberto Manassero, Matteo Marelli, Filippo Mazzarella, Luca Pacilio e Daniela Persico.

L’Âge-d’Or

da “L’Âge d’Or” di Luis Buñuel

«Essere arrivati all’undicesima edizione – spiega il vice presidente di Dinamo culturale, Giulio Sangiorgio – non significa ripetersi ma credere in ciò che si fa. Obiettivo del corso – prosegue – è quello di far ragionare le persone su come si può leggere un’immagine, fattore fondamentale nel mondo contemporaneo, soprattutto per i giovani. Anche quest’anno saranno numerosi i critici e gli accademici di primo piano che condurranno le lezioni, tutti molti contenti di prendere parte a Capire la storia del cinema, in quanto hanno sempre trovato un pubblico molto interessato e attento ai contenuti proposti».

Da segnalare, infine, che sono confermate anche le due rassegne Cinema italiano oggi e Cinema italiano off, kermesse gemelle che con quattro proiezioni a testa intendono fare il punto sullo stato dell’arte cinematografica in Italia. La prima rassegna si terrà a Palazzo delle Paure, mentre la seconda in un luogo ancora da definire.

L’ingresso alle lezioni del corso è libero. Gli incontri si terranno  alle 21, presso il Centro Civico di Germanedo, a Lecco.

Di seguito riportiamo il programma completo dell’intero corso:

16/12 alle 21 Lungo i bordi – Cine/zoo – Bestiario del cinema contemporaneo (Giulio Sangiorgio)

13/1 alle 21 America, oggi – Tendenze del cinema statunitense (Giulio Sangiorgio)

20/1 alle 21 America, oggi – Paul Thomas Anderson (Roberto Manassero)

27/1 alle 21 America, oggi – JJ Abrams (Filippo Carlo Jacopo Mazzarella)

3/2 alle 21 Lungo i bordi – Cine/tv – Da True Detective a Suburra (Ilaria Feole)

10/2 alle 21 America, oggi – Judd Apatow (Pier Maria Bocchi)

17/2 alle 21 America, oggi – Rob Zombie (Claudio Bartolini)

24/2 alle 21 Lungo i bordi – Cine.gif – Il cinema al tempo delle .gif (Tommaso Isabella)

2/3 alle 21 Prelievi di storia del cinema – Dal cinema-attrazione a D.W. Griffith (Massimo Ferrari)

9/3 alle 21 Lungo i bordi – Cine/opera – Film e lirica (Sergio Germani)

16/3 alle 21 Luis Buñuel – Un chien andalou, L’âge d’or, Las Hurdes (Rinaldo Censi)

23/3 alle 21 Luis Buñuel – Estasi di un delitto (Matteo Marelli)

30/3 alle 21 Lungo i bordi – Cine/romanzo – Emmanuel Carrère (Daniela Persico)

6/4 alle 21 Luis Buñuel – La via lattea (Luca Pacilio)

13/4 alle 21 Luis Buñuel – L’angelo sterminatore (Giulio Sangiorgio)

20/4 alle 21 Prelievi di storia del cinema – Il cinema italiano dalla nascita del sonoro alla Grande Guerra (Gian Piero Brunetta)

27/4 alle 21 Luis Buñuel – Il fascino discreto della borghesia (Massimo Ferrari)

4/5 alle 21 Lungo i bordi – Cine/fotografia – Paolo Gioli (Gianni Cattaneo)

Share.

L'autore di questo articolo