ARCHIVIO – Valmadrera e Civate: è tempo di cinema sotto le stelle!

0
Alì ha gli occhi azzurri

Alì ha gli occhi azzurri

VALMADRERA – La bella stagione è arrivata e, con lei, torna la voglia di cineforum sotto le stelle. Lo sanno a Valmadrera e a Civate, dove a partire dal 4 giugno e sino al 16 luglio è in programma una rassegna cinematografica all’aperto: una collaborazione tra i due comuni che, grazie all’aiuto dell’associazione Dinamo Culturale, di giovedì in giovedì proporrà un totale sette pellicole. Ad accogliere il cineforum saranno, alternativamente, il Centro culturale Fatebenefratelli di Valmadrera e il piazzale delle scuole di via Longoni, a Civate: due location diverse per un’unica rassegna a ingresso libero.

Si parte, come anticipato, giovedì 4 giugno con il primo titolo in calendario, ossia Alì ha gli occhi azzurri di Claudio Giovannesi, in programma a Valmadrera. Un film che racconta di un giovane sedicenne, Nader, italiano nato da genitori egiziani. Una sorta di scontro generazionale, in cui i precetti della religione musulmana, la forte fede della famiglia, si scontrano con una gioventù che appare priva di valori, smarrita, tra furti, accoltellamenti, pulsioni da soddisfare.

Il treno per Darjeeling

Il treno per Darjeeling

Si rimane a Valmadrera anche per il secondo film in calendario, ossia Il treno per Darjeeling di Wes Anderson, con Owen Wilson, Adrien Brody e Jason Schwartzman. Una pellicola, questa, che racconta di tre fratelli che da tempo hanno smesso di parlarsi e che per riscoprire il legame di una volta decidono di intraprendere un viaggio in treno per l’India. Un viaggio che, come si può immaginare, prenderà ben presto una piega diversa da quella immaginata e che li porterà nel bel mezzo di un deserto. Con loro undici valigie, una stampante e una macchina.

Terzo appuntamento, poi, il 18 giugno (sempre a Valmadrera), quando sarà la volta di Io sto con la sposa, docu-film di Gabriele Del Grande, Khaled Soliman Al Nassiry e Antonio Augugliaro. Una storia, questa, di un corteo nuziale che attraversa clandestinamente il cuore della “fortezza” Europa, da Milano a Stoccolma.

Grand Budapest Hotel

Grand Budapest Hotel

Ci si sposta a Civate, invece, per il film successivo (il 25 giugno): dopo Il treno per Darjeeling arriva un altro titolo firmato dal regista statunitense Wes Anderson. Si tratta di Grand Budapest Hotel, film ispirato alle opere di Stefan Zweig e a cui è andato il Gran premio della giuria alla 64ª edizione del Festival internazionale del cinema di Berlino. Un mondo immaginario, quello evocato da Anderson in questo film, ma in cui i riferimenti alla Mitteleuropa, a quel mondo di ieri, per dirla alla Zweig, sono chiari.

The Lone Ranger

The Lone Ranger

Si torna a Valmadrera, poi, per il primo film di luglio (il 2): Captain America – The winter soldier, pellicola del 2014, diretta da Anthony e Joe Russo e basata sul personaggio dei fumetti Marvel Comics Capitan America. Un film d’azione, quindi, cui il 9 seguirà, a Civate, la comicità de Il ricco, il povero e il maggiordomo, di e con Aldo, Giovanni e Giacomo. Film di chiusura, infine, The Lone Ranger di Gore Verbinski, fissato per il 16 luglio a Valmadrera. Al centro della vicenda John Reid, uomo di legge che si trova nel vecchio west per consegnare alla giustizia il pluricriminale Butch Cavendish. Durante la spedizione un’imboscata uccide suo fratello e il resto della compagnia: a salvare John saranno un indiano, Tonto (interpretato da Johnny Deep), e un cavallo bianco.

INFO – Tutte le proiezioni sono a ingresso libero e avranno inizio alle 21.15. In caso di brutto tempo le serate si terranno nell’Auditorium Fatebenefratelli, nel caso di Valmadrera, e nel salone dell’oratorio, a Civate.

Share.

L'autore di questo articolo