Conferenze, caffè letterari, visite guidate e letture dedicate a Manzoni: per un mese Lecco è la “città dei Promessi Sposi”. Le anticipazioni

0

LECCO – Quasi una trentina di appuntamenti tra conferenze, caffè letterari, spettacoli teatrali e musicali, letture en plein air, visite guidate e laboratori, tutti in programma in un mese che, come ormai da tradizione, ha per protagonista indiscusso Manzoni e il suo celebre romanzo ambientato in città. Dal 12 ottobre al 9 novembre torna Lecco città dei Promessi Sposi, la rassegna che il Comune di Lecco dedica alla figura di Alessandro Manzoni, alle sue opere e all’approfondimento e attualizzazione del suo pensiero, proponendo un susseguirsi di eventi divulgativi e culturali uniti dal titolo Raccontami una storia….

Una kermesse che si conferma essere la più importante dedicata allo scrittore milanese, che di anno in anno si è arricchita anche grazie alla collaborazione con istituzioni culturali di livello nazionale – dalla Fondazione Treccani Cultura di Roma al Centro Nazionale di Studi Manzoniani di Milano – e che per questa edizione ha il suo momento più importante nell’inaugurazione del rinnovato Museo Manzoniano.

Visitabile a partire dal 27 ottobre (inaugurazione fissata per sabato 26 alle 18.30), il nuovo percorso espositivo di Villa Manzoni unirà le due anime del luogo, quella di casa-museo e quella di museo letterario. «Il nuovo allestimento – spiegano, infatti, dal Comune di Lecco – presenterà molte novità, con lo scopo di integrare il complesso architettonico stesso nel percorso espositivo, anche grazie ai supporti di carattere multimediale, valorizzandone le componenti storico-architettoniche. Le valenze di carattere storico-letterario troveranno il loro focus sulla concezione del lavoro letterario da parte di Alessandro Manzoni e sulla ricostruzione del complesso processo di elaborazione del suo capolavoro “I Promessi Sposi”. Non mancherà, infine, l’attenzione alle sterminate ricadute del romanzo nell’immaginario collettivo contemporaneo, attraverso l’esposizione di una campionatura di materiali eterogenei quali cartoline, fotografie, sequenze cinematografiche, fumetti e altri prodotti della cultura di massa».

E poi, in un mese ricco di eventi, gli appuntamenti con l’ormai consolidato format Locanda Manzoni, che vedrà studiosi e scrittori dialogare con il direttore del Si.M.U.L. Mauro Rossetto e l’assessore alla Cultura Simona Piazza e mettere sul piatto l’attualità del romanzo, due incontri – tea time e breakfast in villa – che uniranno visite guidate tematiche al Museo e momenti di intrattenimento e degustazione e l’attesa cerimonia di conferimento del Premio letterario internazionale Manzoni (in programma per sabato 12 alle 21, alla Casa dell’Economia. Qui il nostro articolo). E ancora, scorrendo il programma, i percorsi guidati con interventi teatrali, le letture ad alta voce di passi dei Promessi Sposi e del Fermo e Lucia e le visite ai luoghi simbolo della città.

Per consultare il programma dettagliato cliccare qui.

Share.

L'autore di questo articolo