ARCHIVIO – “Come truffare il prossimo e vivere felici”
Al Teatro della Società in scena Paolo Hendel, ospite di “Leggermente”

0

Hendel_2LECCO – Una serata in cui allo spettacolo Come truffare il prossimo e vivere felici si alterneranno pezzi del repertorio di Paolo Hendel dedicati all’identità, filo conduttore dell’edizione 2016 del festival Leggermente. Ci si dà appuntamento al Teatro della Società di Lecco per uno degli eventi sicuramente tra i più divertenti della kermesse promossa da Confcommercio Lecco: a salire sul maggiore palcoscenico cittadino nella serata di domenica 13 marzo (alle 21) sarà proprio il noto comico Paolo Hendel, protagonista dello spettacolo tratto dal suo omonimo libro.

Un titolo, Come truffare il prossimo e vivere felici, che è tutto un programma, ben conoscendo la vena comica e ironica dell’attore toscano e del suo personaggio più amato: dopo tanti anni passati a frequentare gli studi televisivi, Carcarlo Pravettoni, parodia ben riuscita dell’industriale cinico e baro, ha deciso di non farsi mancare il teatro e così, dall’alto dei palcoscenici italiani, eccolo dispensare consigli e ricette per uscire dalla crisi, insieme a lezioni di alta finanza e trucchi del mestiere per vivere bene e in pace con se stessi.

Paolo Hendel

Paolo Hendel

Un monologo in cui Pravettoni e Hendel si alternano di frequente, con Hendel che interviene per smontare le argomentazioni sempre al limite dell’assurdo espresse da Pravettoni durante i propri comizi. Uno spettacolo, ancora, che è la summa del Carcarlo-pensiero, una sorta di guida indispensabile per uscire dalla recessione, ammesso che si vogliano seguire i metodi decisamente discutibili del “vate della nuova imprenditoria italiana”.

La serata, come anticipato, sarà mix tra lo spettacolo e alcuni pezzi del repertorio di Hendel ispirati al tema scelto per quest’anno dalla kermesse lecchese.

L’ingresso è libero sino a esaurimento posti. Per conoscere tutti gli appuntamenti di Leggermente 2016 consultare il sito della manifestazione: www.leggermente.com

Share.

L'autore di questo articolo