ARCHIVIO – Da Guido Catalano in “Ogni volta che mi baci muore un nazista” al “Novecento” con Eugenio Allegri. È il sabato di “Ultima Luna”

0

gatto stivaliSIRTORI – Guido Catalano in Ogni volta che mi baci muore un nazista, Eugenio Allegri in Novecento e, nel pomeriggio, Il gatto con gli stivali di Teatro dell’Ortica. Il sabato di L’ultima luna d’estate porta in Brianza tre spettacoli: dopo l’adattamento tradizionale della celebre fiaba di Perrault (alle 16.30 al Monastero della Misericordia di Missaglia), alle 18.30 spazio a dialoghi tra innamorati, indomabili versi, emozioni e un pizzico di erotismo, il tutto in 150 poesie raccolte nel volume Ogni volta che mi baci muore un nazista.

catalanoL’autore – il poeta, scrittore e performer torinese dall’anima rock Guido Catalano – porta i suoi versi in tour e fa tappa al festival L’ultima luna d’estate. In programma per le 18.30, all’interno del Chiostro San Giovanni di Perego – La Valletta Brianza, l’evento sarà una performance alla scoperta del suo ultimo lavoro: un ritorno, dopo la parentesi romanzesca con D’amore si muore ma io no, all’amata poesia, a quattro anni di distanza dalla raccolta Piuttosto che morire m’ammazzo. Un reading che poco avrà di convenzionale e che prenderà le mosse, come detto, dalle oltre 300 pagine del nuovo volume di poesie, «il tutto restando fedele – anticipano dal festival – al suo stile unico, a quel modo inconfondibile di raccontare l’amore fortemente legato al carattere decisamente sui generis dell’autore torinese: uno che, in fondo, il sogno giovanile di fare la rock-star non lo ha mai del tutto abbandonato anche quando si è innamorato perdutamente della poesia; uno che, perciò, i sentimenti li ha sempre raccontati a modo suo, stravolgendo le regole dei classici reading per trasformarli in veri concerti di parole, sui palchi dei più prestigiosi live club italiani».

novecentoCi si sposta a Sirtori (nella splendida ambientazione di Villa Besana. In caso di maltempo Aula magna scuola primaria), invece, alle 21, quando è in programma Novecento con Eugenio Allegri, spettacolo tratto dal testo di Alessandro Baricco, scritto, come affermato dallo stesso autore, “per un attore, Eugenio Allegri, e un regista, Gabriele Vacis”. E così, a venti anni dalla prima messa in scena, lo storico spettacolo diretto da Vacis e interpretato da Allegri arriva a L’ultima luna d’estate: un monologo epico e poetico, che avrà ancora una volta per protagonista Danny Boodmann T.D. Lemon Novecento, pianista cresciuto a bordo di un transatlantico. L’ambientazione storica è quella tra le due guerre mondiali: abbandonato sulla nave dai genitori e ritrovato sopra un pianoforte da un marinaio, Novecento trascorrerà tutta la sua vita a bordo del Virginian, senza mai trovare il coraggio di scendere a terra. Imparerà a suonare il pianoforte e vivrà di musica jazz e dei racconti dei passeggeri. Un testo, il Novecento di Baricco, adattato per il grande schermo da Giuseppe Tornatore e che qui torna a risuonare nella voce del suo primo, ineguagliabile, interprete.

CONSULTA IL LIBRETTO CON TUTTI GLI SPETTACOLI IN PROGRAMMA

INFORMAZIONI - Per conoscere tutti gli eventi in programma cliccare quiIl Flâneur è media partner della manifestazione: qui l’articolo di presentazione del festival. Biglietti spettacoli serali 13 euro | ridotti 10 euro | spettacoli per bambini fuori abbonamento 5 euro | Abbonamenti Luna piena 90 euro | 3 spettacoli a scelta 27 euro | 2 spettacoli a scelta 20 euro | Prenotazione sempre consigliata per tutti gli spettacoli. Riduzioni: per i possessori di Carta Più e Carta Multi Più la Feltrinelli; Soci Arci; Soci Touring Club Italiano; utenti Acel. Per prenotazioni Teatro Invito : 3465781822 I segreteria@teatroinvito. Info: www.teatroinvito.it.

Share.

L'autore di questo articolo