“I Luoghi Dell’Adda”: torna la rassegna che porta il teatro lungo il fiume

0

LUNGO IL FIUME ADDA – Il teatro torna lungo l’Adda e riparte con otto spettacoli distribuiti in sei suggestive location, tutte situate lungo il fiume lombardo. Stiamo parlando de I Luoghi dell’Adda, la tradizionale rassegna curata da Teatro Invito e che, dopo la pausa forzata causa Covid-19, dal 27 giugno al 19 luglio torna ad animare il territorio con spettacoli dal vivo. Un’iniziativa ormai longeva e che per questa edizione 2020 si propone in versione leggermente ridotta, alternando produzioni di Teatro Invito e di altre interessanti compagnie italiane.

Scorrendo il programma, partenza affidata allo spettacolo Carmen di Teatro Blu, in cartellone per sabato 27 giugno alle 21.15 nel Parco Belvedere di Cassano D’Adda (in caso di pioggia Teatro Cassanese) e che vedrà in scena un’attrice, una cantante e una ballerina. Tratto da uno studio sulla Carmen di Mérimée, il lavoro è un connubio tra recitazione, danza, musica e canto lirico e racconta la storia di questo personaggio rivoluzionario, una donna libera e fuori da ogni schema sociale.

Ci si sposta a Robbiate venerdì 3 luglio, quando alle 21.15 al parco di Villa Concordia (in caso di pioggia alla palestra della Scuola primaria di via Sant’Alessandro) si terrà Bartleby, pièce nata dalla collaborazione tra Teatro Invito e Teatro della Cooperativa. Uno spettacolo in cui Renato Sarti dirige Luca Radaelli e Gabriele Vollaro e porta a teatro la storia di Bartleby, scrivano in uno studio legale di Wall Street uscito dalla penna di Herman Melville. Un uomo, questo, che nel mezzo della frenesia di Wall Street decide di rifiutarsi di lavorare e di uscire progressivamente, e senza parole, da un mondo votato al denaro.

Un omaggio ad Andrea Vitali sarà invece Le Mele di Kafka, una serata (in programma domenica 5 luglio alle 18.30, allo Stallazzo di Paderno D’Adda) nella quale il noto scrittore bellanese racconterà alcune delle sue storie, accompagnato dall’attore Luca Radaelli, chiamato a leggere alcuni passi di romanzi come Le mele di Kafka, Le tre minestre e Il segreto di Ortelia. Al termine della performance sarà possibile cenare presso il Ristorante dello Stallazzo (prenotazione allo 393 190397).

Sarà la commedia dell’arte al centro dell’appuntamento previsto per sabato 11 luglio alle 21.15 nel Parco del Nettuno di Verderio (in caso di pioggia alla palestra della scuola Collodi): in programma, infatti, In Viaggio Con I Comici, spettacolo in cui gli attori della compagnia Gli Equivochi condurranno il pubblico in un divertente viaggio alla scoperta della commedia dell’arte nei secoli e in tutta Europa.

Si cambia completamente scenario domenica 12 luglio con Casa del Popolo di teatro dell’Argine. In scena alla Cascina Maria di Paderno D’Adda alle 21.15 (in caso di pioggia palestra della scuola Collodi di Verderio), lo spettacolo di teatro d’attore è nato da una ricerca nei centri ricreativi intorno a Bologna e intende dar vita a sapori, odori, suoni, stili e colori dei luoghi studiati e dei tipi umani incontrati. Un lavoro che ha il ritmo forsennato del rock d’antan e insieme il passo cadenzato di melodramma e di melassa del liscio da balera.

Dalle periferie bolognesi si passa alla Milano degli anni Sessanta e Settanta con Vengo anch’io! di Teatro Invito. In programma venerdì 17 luglio alle 21.15 in Piazza Roma (in caso di pioggia all’Auditorium del centro di aggregazione Spazio Insieme) di Fara Gera D’Adda, la serata è pensata per ricordare Nanni Svampa e riportare alla mente un po’ di dell’eccitante atmosfera che ha caratterizzato la Milano di quegli anni. Un omaggio teatral-musicale per celebrare un gruppo di amici e colleghi passato alla storia e composto da grandi nomi come Enzo Jannacci, Giorgio Gaber e Dario Fo: un appuntamento tra satira e nostalgia, con musica e testi di personaggi che hanno caratterizzato quella scena milanese, da Ivan della Mea a Herbert Pagani, da Giorgio Strehler a Beppe Viola e Alda Merini.

Il giorno successivo (sabato 18 luglio) alle 21.15, Villa Sirtori di Olginate (in caso di pioggia palazzetto sportivo comunale Ravasio) ospita, invece, Napule 70, spettacolo sugli anni ’70 a Napoli ma anche sui 70 anni di Claudio Ascoli, volto storico di Chille de la Balanza, la compagnia fondata a Napoli nel 1973 ma che dal 1998 è a San Salvi, ex città manicomio di Firenze. Sul palco, Ascoli e Abbondanza raccontano, inventano, costruiscono, svelano e rivelano un mondo.

Chiusura di rassegna, infine, con l’ultima produzione di Teatro Invito, Pollicino Pop, spettacolo per famiglie che si terrà domenica 19 luglio alle 17 nel Parco di Villa Concordia di Robbiate (in caso di pioggia alla palestra della Scuola primaria di via Sant’Alessandro). Si tratta di una divertente rivisitazione della celebre favola di Pollicino incentrata sul rapporto tra l’Orco e sua moglie, per l’occasione interpretata da Giusi Vassena, Davide Scaccianoce e Gabriele Vollaro.

INFORMAZIONI – L’ingresso agli spettacoli è gratuito e la prenotazione è fortemente raccomandata. Qui il pieghevole dettagliato. Per informazioni www.teatroinvito.it. 

Share.

L'autore di questo articolo

Avatar