ARCHIVIO – Laura Curino veste i panni di Babette: giovedì uno spettacolo “da gustare”

0

ROVAGNATE – L’alta gastronomia, l’eccellenza dei prodotti enogastronomici locali e le suggestioni della prosa di Karen Blixen saranno i protagonisti de Il pranzo di Babette, in scena giovedì 3 settembre alla cascina “La Galbusera Nera” di Monte di Rovagnate. A rinsaldare ancora una volta il legame fra gusto e teatro, nell’ambito della rassegna di Teatro Invito L’ultima luna d’estate, la pièce tratta dall’omonimo racconto della scrittrice autrice de La mia africa, riadattata per l’occasione da Francesco Niccolini e portata in scena da Laura Curino e Mirko Artuso.

Pranzo_Babette_ph_De_FrenzaLa storia narra di due fanciulle pure e bellissime in un villaggio sperduto e senza tempo e del loro incontro con due giovani brillanti del gran mondo la cui vita cambierà per sempre. Protagonista dello spettacolo un’enigmatica domestica francese. Gli arabeschi dei destini dei personaggi si intrecciano per un istante e poi sembrano allontanarsi definitivamente: e la vita nella piccola comunità continua, con le cadenze dell’abitudine.

Uno spettacolo destinato a stupire anche i palati. Raccontare e cucinare, d’altronde, sono una sublime forma d’arte. E così gli chef Marco Mori (Cascina Costa) e Luca Dell’Orto (Ristorante San Gerolamo) proporranno agli spettatori un menù esclusivo ispirato a quanto cucinato dalla domestica nel raccolto e ricamato sulle eccellenze dei sapori del nostro territorio. Fra i piatti proposti, brodo di vitello con bisque di gamberi di fiume e pesce di lago marinato, saraceno demidoff soffiato, salmone all’aneto e gelato alla panna acida e infine la quaglia con tartufo nero. Nei calici, vini straordinari quali il Solesta (Cascina La Costa) o le Bollicine Brianzole (Terrazze di Montevecchia).

INFO - Il prezzo per assistere allo spettacolo e gustare il menù è di 90 euro a persona. Prenotazione obbligatoria (Teatro Invito, Tel. 039 5971282 | info@teatroinvito.it).

Share.

L'autore di questo articolo