ARCHIVIO – L’incontro tra culture diverse nello spettacolo “Il deserto e la neve”.
Appuntamento allo Spazio Teatro Invito di Lecco

0

LECCO – Si parla di incontro tra culture diverse, di difficoltà di integrazione ma anche di fraternità e aiuto reciproco nello spettacolo in programma allo Spazio Teatro Invito di Lecco per venerdì 26 gennaio (alle 20.45).  Si tratta de Il deserto e la neve, titolo che da subito lascia intuire il tema di una pièce che avvicina gli estremi, che mette a confronto le diversità. Prossimo appuntamento con la stagione teatrale curata da Teatro Invito, lo spettacolo porta sul palco Carlo La Manna e Daniele Di Bonaventura e unisce alla narrazione la musica dal vivo.

Al centro della vicenda la storia di una giovane coppia di arabi giunti in una piccola frazione di circa 300 abitanti, in una casa che è a due passi da un convento di francescani. Siamo, infatti, nella primavera del 2001 quando la giovane coppia raggiuge un piccolo borgo dell’Italia centrale: la loro presenza disturba fin da subito la quiete del paese e la comunità che, composta principalmente da contadini e artigiani, si trova a fare i conti per la prima volta con degli “stranieri”. L’esclusione pare, in un primo momento, inevitabile, almeno sino a quando due frati del vicino convento, Santino e Bulio, non tenteranno di far incontrare due culture apparentemente lontane.

«Una mattina, dopo le lodi, decidono – si legge nella presentazione dello spettacolo – di bussare alla porta di Adel e Naziha e, come segno d’amicizia, portano con sé i pomodori e l’insalata che loro stessi coltivano». Un primo, timido, avvicinamento, cui Adel non sembrerà rispondere con diponibilità. Ma la gravidanza e l’imminente parto di Naziha rimescolerà le carte e sarà preziosa occasione di incontro.

deserto e la neveAutore del testo, Carlo La Manna porta sul palco un’esperienza vissuta in prima persona: ha conosciuto i protagonisti, ne ha cambiato i nomi e ha dato forma a una storia che, in tempi così difficili, può essere messaggio di speranza, parabola di confronto, conoscenza, tolleranza.  Alla sua narrazione fa da controcampo la musica originale del polistrumentista marchigiano Daniele Di Bonaventura.

INFORMAZIONI – Biglietti: intero 15 euro, ridotto 12, ridotto under 30 9 euro. Prenotazioni: segreteria@teatroinvito.it | tel. 0341.1582439. Per conoscere tutti gli appuntamenti della stagione cliccare qui.

Share.

L'autore di questo articolo