ARCHIVIO – Mandello del Lario: al De André una stagione tra concerti e teatro

0

MANDELLO DEL LARIO – Eugenio Finardi, Julie Anne Stanzak, i comici di Zelig Katia Follese, Fausto Solidoro, Marta e Gianluca e Debora Villa. E ancora lo spettacolo Mundial 82 – La pugna e la pipa di Pilloni e Santonastaso, la Frida Kahlo di Brunella Andreoli e la musica di Luf, The Vad Vuc, The Birkin Tree e La Drummeria. Sono solo alcuni degli appuntamenti della Stagione Teatrale 2016 del Teatro Fabrizio De André di Mandello del Lario, che a partire da venerdì 15 gennaio proporrà per quattro mesi un ricco calendario di spettacoli e concerti. Dalla danza al teatro d’attore, dall’improvvisazione a pièce drammatiche, fino ad arrivare a spettacoli comici e concerti di musica d’autore, rock e folk. Queste le proposte per una stagione che intende raggiungere i gusti più diversi e che è stata divisa in due parti: la prima dedicata al teatro e la seconda incentrata soprattutto sui concerti dal vivo.

nessuno sa di noi1Si parte, quindi, venerdì 15 gennaio con il ritorno sul palco di Mandello della danzatrice del celebre Tanztheater di Pina Bausch Julie Anne Stanzak, che riproporrà Nessuno sa di noi – Niemand weiß von uns, già portato a novembre sul palco del De André. Lo spettacolo di teatro-danza vedrà l’esibizione della danzatrice e coreografa, affiancata dal performer Mattia Peretto dell’Accademia Arte della Diversità. Di tutt’altro genere, invece, il secondo appuntamento della stagione, previsto per il 22 gennaio. Si tratta di Mundial 82 – La pugna e la pipa di Alessandro Pilloni e Andrea Santonastaso, che farà rivivere l’atmosfera dell’estate 1982, quando la nazionale allenata da Bearzot si aggiudicava il titolo di campione del mondo. Un’esperienza, questa, che ha segnato profondamente l’esistenza di tutti quelli che l’hanno vissuta e che i due attori cercheranno di ricostruire attraverso il racconto delle imprese dei calciatori e dello staff tecnico al mondiale spagnolo.

teatribùA febbraio sarà la volta di Brodo: tutto fa show (12 febbraio), lo spettacolo della compagnia teatrale Teatribù specializzata nell’improvvisazione, e del monologo di Francesca Falco Ho rischiato di sposare un mammone (19 febbraio). La storia di Frida Kahlo sarà al centro, invece, del quinto spettacolo, in programma l’8 marzo. Attraverso l’utilizzo di musiche, colori e dipinti, Brunella Andreoli racconterà la tormentata vita della pittrice messicana. L’ultimo appuntamento della prima parte della stagione, quella dedicata al teatro, sarà all’insegna del cabaret. In scena con i loro sketch alcuni dei protagonisti delle ultime stagioni di Zelig: da Debora Villa a Katia Follese, da Fausto Solidoro a Marta e Gianluca e molti altri.

drummeriaCinque spettacoli musicali caratterizzeranno l’ultima parte della stagione, che si aprirà con il concerto di una delle più importanti Irish band italiane, The Birkin Tree (18 marzo), e proseguirà con il live de La Drummeria. Il super-gruppo, composto da cinque tra i migliori batteristi del panorama nazionale come Ellade Bandini, Walter Calloni, Maxx Furian, Christian Meyer e Paolo Pellegatti, si esibirà a Mandello venerdì 8 aprile. Si proseguirà, poi, con una serata all’insegna del folk rock con il concerto de I Luf e degli svizzeri The Vad Vuc (15 aprile), mentre il 22 aprile sarà la volta di Eugenio Finardi in Parole e Musica. Un recital, quest’ultimo, nel quale il famoso cantautore alternerà i grandi classici del suo repertorio a momenti di racconto di quarant’anni di carriera musicale. Ultimo appuntamento del cartellone affidato, infine, al concerto della cantante mandellese Linda Spandri.

INFORMAZIONI - Tutti gli spettacoli hanno inizio alle 21. Abbonamento in vendita presso l’Ufficio Cultura, Via Manzoni 44/3 da lunedì a venerdì dalle 10 alle 13. Settore ROSA: 90 euro, Settore AZZURRO: 80 euro, Settore GIALLO: 70 euro. I biglietti singoli (i prezzi variano dai 10 ai 20 euro, a seconda dello spettacolo) saranno invece in prevendita il giovedì antecedente e il giorno dello spettacolo, presso l’Ufficio Cultura – Via Manzoni 44/3, dalle 10 alle 13. In vendita il giorno dello spettacolo presso Teatro Fabrizio De André dalle 20.

 

 

 

 

 

 

 

Share.

L'autore di questo articolo