Quattro spettacoli in scena a Merate: con Ronzinante parte “Io teatro, tu sedia”

0

MERATE – Quattro produzioni della compagnia meratese, in scena nell’area antistante la sede Spazio50, nella frazione di Novate. Dopo tre mesi di inattività causa Covid-19, Ronzinante Teatro si prepara per Io teatro, tu sedia: quattro appuntamenti che dal 20 giugno al primo agosto 2020 animeranno l’estate meratese e che saranno caratterizzati da una formula inedita, pensata proprio per rispettare il distanziamento sociale e limitare le occasioni di contagio.

Prenotazione obbligatoria per ogni evento e massimo 50 spettatori, che per assistere alla pièce dovranno portarsi da casa la propria sedia: un modo, come anticipano dalla compagnia amatoriale meratese, per evitare la sanificazione pre e post spettacolo e per lasciare al pubblico la possibilità di scegliere la seduta preferita.

Venendo agli spettacoli in cartellone, si parte il 20 giugno alle 21 con una nuova replica della recente produzione Ronzinante: Wannsee di Ivano Gobbato. Una pièce che, come vi abbiamo già raccontato, mette in scena la tristemente celebre conferenza di Wannsee, ne ricostruisce l’atmosfera di semplice incontro operativo e offre contemporaneamente una riflessione sulla disarmante banalità del male. Un incontro, questo storico al centro dello spettacolo, che in meno di due ore ha decretato la “soluzione definitiva del problema ebraico in Europa”: nel salone principale di una grande villa affacciata sul Wannsee si riuniscono ufficiali SS di grado medio-alto e funzionari di alto livello di alcuni Ministeri, della Cancelleria del Reich e della Cancelleria del Partito Nazional-Socialista.

Si passa alla comicità, invece, il 4 e il 18 luglio, quando andranno rispettivamente in scena Cyrano in salsa comica e Questo Otello è tutta un’altra storia. Uno spettacolo, il primo dei due, che come sottolineano dalla compagnia meratese segue l’impianto narrativo del testo originale ma nel quale si inseriscono imprevisti ed equivoci grotteschi, mentre l’Otello di Ronzinante mette al centro uno Iago esasperato dal disprezzo che suscita il suo ruolo e che decide di dimostrare che non ci sarebbe capolavoro shakespeariano senza di lui.

Infine, in programma per l’uno agosto, un’altra nuova produzione: Bariona, spettacolo tratto da Bariona o il figlio del tuono. Racconto di Natale per cristiani e non credenti di Jean-Paul Sartre. Una storia, questa, che ruota intorno alla figura di Bariona, capo di un villaggio vicino a Betlemme, e che trova ambientazione nell’epoca in cui la Giudea è oppressa dai Romani, vessata da continue richieste di tributi.

INFORMAZIONI – La prenotazione è obbligatoria: per riservare uno spazio contattare via whatsapp o sms i numeri 3355254536 o 3491760843. L’ingresso è a offerta libera. Lo Spazio50 si trova all’angolo tra Via Vittorio Veneto e Via Crocifisso. In caso di maltempo, gli spettacoli saranno rinviati al giorno successivo.

Share.

L'autore di questo articolo

Avatar