Sandro Lombardi, Paolo Rossi, Elio, Marina Massironi, Alessandra Faiella e molto altro nella Stagione di Prosa del Comune di Lecco

0

LECCO – Sandro Lombardi, Paolo Rossi, Elio, Marina Massironi e Alessandra Faiella dirette da Serena Sinigaglia, Elio De Capitani e Debora Villa. Sono solo alcuni dei protagonisti della Stagione di Prosa del Comune di Lecco, per il secondo anno organizzata fuori dal Teatro della Società, ancora chiuso in attesa di ristrutturazione. Quest’anno suddivisa in due rassegne, Prosa Blu e Prosa Arancio, la stagione si terrà presso il Cineteatro Palladium di Lecco a partire dal 6 novembre 2018 e fino al 27 marzo 2019 vedrà susseguirsi dieci spettacoli con grandi nomi del teatro italiano.

PROSA BLU – Partendo dalla rassegna Prosa Blu, l’apertura è affidata all’atteso ritorno a Lecco dell’attore Sandro Lombardi, sul palco insieme ad Alessandro Marini in uno spettacolo diretto da Federico Tiezzi e tratto dal capolavoro di Arthur Schnitzler Il ritorno di Casanova. Una tragicommedia della coscienza moderna, quest’ultima attenta ai propri istinti e ai propri falsi valori nell’unico tentativo di sfuggire alla vecchiaia e alla morte.

Il cartellone prosegue il 4 dicembre con Opera Buffa! con Stefano Belisari in arte Elio impegnato in un’esibizione che lo vede vestire i panni di narratore e cantante, in uno spettacolo che attraversa le vicende e le musiche di capolavori come Il Flauto Magico, Don Giovanni, Il Barbiere di Siviglia e Racconti di Hoffmann.

Foto Carolina Cometti

Si prosegue mercoledì 30 gennaio con il nuovo allestimento dello spettacolo Libri da ardere di Amélie Nothomb, targato Teatro dell’Elfo e La Corte Ospitale, diretto da Cristina Crippa e interpretato da Elio De Capitani, Carolina Cametti e Alessandro Bruni Ocaña. La pièce conduce il pubblico in un’ipotetica città dell’Europa orientale durante un gelido inverno di guerra, dove un illustre professore ospita in casa il suo assistente e una sua giovane allieva. La città è stremata dall’assedio e semidistrutta, cosa che farà saltare i normali punti di riferimento dei tre protagonisti e le convenzioni formali, mantenendo vivo solo il desiderio di sopravvivenza.

La versione italiana della brillante pièce francese Le prénom è in cartellone per  mercoledì 6 marzo. Prodotto dal Teatro Stabile di Verona, la commedia è ambientata durante una cena conviviale a casa di due professori di sinistra, quando l’insolita scelta del nome del figlio di uno degli invitati darà il via a una serie di provocazioni e di rivelazioni scabrose.

La Prosa Blu si chiude il 27 marzo con uno spettacolo di una regista molto amata dal pubblico lecchese: Serena Sinigaglia. Si tratta di un ironico riadattamento dello shakespeariano Le allegre comari di Windsor, qui con Mila Boeri, Annagaia Marchioro, Chiara Stoppa, Virginia Zini e Giulia Bertasi.

PROSA ARANCIO – Numerosi appuntamenti da non perdere anche per quanto riguarda la Prosa Arancio, a partire dal ritorno sul palco lecchese di Paolo Rossi con lo spettacolo Il re anarchico e i fuorilegge di Versailles, fissato per martedì 20 novembre. Nella consolidata formula di alternare la musica alla prosa, Paolo Rossi condurrà gli spettatori in un racconto onirico tutto giocato sullo scontro tra il potere e i fuorilegge che vivono ai margini della società e che spesso non hanno la possibilità di esprimersi se non con la musica o il teatro.

Si cambia completamente argomento, invece, nel secondo appuntamento, previsto per il martedì successivo (il 27 novembre), quando sul palco del Palladium salirà Gabriella Greison con un racconto dedicato alla Fisica. Si intitola infatti Monologo quantistico lo spettacolo che vedrà l’attrice narrare le vicende più sconvolgenti, misteriose e divertenti che hanno dato vita alla Fisica quantistica, il tutto attraverso foto, musica e video.

Marina Massironi e Alessandra Faiella saranno invece le protagoniste di Rosalyn, un avvincente e comico thriller psicologico scritto da Edoardo Erba e diretto da Serena Sinigaglia (in scena martedì 8 gennaio). Rosalyn tratta, con numerosi colpi di scena, la vicenda di una scrittrice e di una donna delle pulizie goffa e sprovveduta: due figure femminili, quindi, alle prese con una strana accusa di omicidio.

Gli uomini vengono da Marte, le donne da venere è invece lo spettacolo che si terrà mercoledì 20 febbraio e che vedrà la comica Debora Villa portare in scena l’adattamento dell’omonimo libro dello psicologo americano John Gray: un ironico e irreverente viaggio alla scoperta dell’altro sesso, senza pregiudizi e in un testo per la prima volta interpretato sul palco da una donna.

Chiusura della Prosa Arancio affidata a Romeo e Giulietta – L’amore è saltimbanco, spettacolo di Marco Zoppello che racconta la storia di due saltimbanchi scampati all’Inquisizione e impegnati nel mettere in scena la più famosa storia d’amore di tutti i tempi, ma con una cortigiana nella parte di Giulietta. Lo spettacolo è una sorta di prova aperta dove la tragedia di Shakespeare si deforma e si mescola con altre trame, dialetti, improvvisazioni e suoni.

Tutti gli spettacoli inizieranno alle 21. La stagione è realizzata con il sostegno di Acel Energie.

BIGLIETTI E ABBONAMENTI – I biglietti di Prosa Arancio e Prosa Blu si potranno acquistare sul sito www.comune.lecco.it da lunedì 5 novembre alle 18, oppure presso la biglietteria del Teatro della Società sempre dal 5 novembre (lunedì dalle 14 alle 18 e mercoledì dalle 10 alle 14). Prima Platea: 22 euro, Seconda Platea 18 euro.

Gli abbonamenti saranno in vendita sul sito www.comune.lecco.it dalle 17 del 22 ottobre e presso la biglietteria del Teatro della Società dal 24 ottobre (lunedì dalle 14 alle 18 e mercoledì dalle 10 alle 14). Abbonamento Prosa Blu o Prosa Arancio: Prima Platea 88 euro, Seconda Platea 72 euro. Abbonamento 10 spettacoli Prosa Blu + Prosa Arancio: Prima Platea 154 euro, Seconda Platea 126 euro.

 

Share.

L'autore di questo articolo