A Carlo Lucarelli il “Premio Manzoni alla Carriera”.
Il 9 novembre la cerimonia alla Casa dell’Economia di Lecco

0

LECCO – Carlo Lucarelli è un abile narratore. Uno scrittore e conduttore televisivo che sa approfondire, raccontare i fatti del passato, divulgarli con quella sua indiscutibile abilità oratoria. A lui, autore di numerosissimi e apprezzati romanzi – soprattutto gialli – e insieme sceneggiatore e volto noto della tv italiana (celebre il programma “Blu notte – Misteri italiani”), la Giuria tecnica del Premio Letterario Internazionale Alessandro Manzoni – Città di Lecco ha scelto di assegnare l’edizione 2019 del Premio alla Carriera.

Un riconoscimento, questo, che da diverse edizioni si aggiunge a quello dedicato al romanzo storico (quest’anno vinto da Dai tuoi occhi solamente di Francesca Diotallevi) con l’intento di premiare un’importante personalità della cultura italiana e internazionale, che tramite la sua attività abbia perseguito e rappresentato ideali di alto impegno culturale e civile. Dopo figure di sicuro spessore quali, per citarne alcune, Umberto Eco, Ermanno Olmi, Paolo Conte, Luis Sepúlveda e Dacia Maraini, questa volta l’attenzione è tutta su Lucarelli, che nella serata di sabato 9 novembre (alle 21) sarà ospite sul palco dell’Auditorium della Casa dell’Economia di via Tonale (a Lecco), dove gli verrà consegnato il Premio.

Eugenio Milani

Un’iniziativa, il Manzoni, da sempre organizzata dall’Associazione 50&Più in collaborazione con Assocultura Confcommercio Lecco, il Centro Nazionale di Studi Manzoniani e il Comune di Lecco e che, questa volta, intende «riconoscere – ecco la motivazione data da Eugenio Milani, presidente di 50&PIù Lecco – il valore di uno scrittore e autore capace di raccontare le sue storie con qualità e originalità. In questi anni – continua – Lucarelli ha conquistato il pubblico grazie alla forza dei suoi romanzi e alla capacità di abbracciare diversi generi e diversi strumenti di comunicazione, sempre puntando su una incomparabile capacità di ricerca e approfondimento delle materie trattate. Lucarelli è stato, ed è, per molti di noi l’uomo dei misteri, sempre pronto – conclude Milani – a scandagliare le vicende affrontate con abilità, precisione e una capacità narrativa con pochi eguali».

Share.

L'autore di questo articolo