A UN’ORA DA QUI, lungo il Cammino di Sant’Agostino…

0

MONZA – 620 chilometri di percorso che collega 50 santuari mariani situati in sette province lombarde. Si tratta del Cammino di Sant’Agostino (Cammino di Compostela della Lombardia), il pellegrinaggio di 26 giorni che da Monza a Pavia lega tutti i luoghi agostiniani lombardi. In vista di Expo, l’itinerario, chiamato anche Cammino della Rosa per la suggestiva forma di fiore che traccia sulla carta geografica, si rimette a nuovo: segnaletica rinnovata, guide e supporti multimediali per intraprendere il pellegrinaggio dedicato al Santo della Grazia, ma anche per ammirare parchi naturali, boschi, fiumi, laghi, basiliche romaniche, musei, ville di delizia del territorio, così come i luoghi lombardi che sono stati d’ispirazione per Leonardo da Vinci.

Pavia S. Pietro in Cieldoro - Arca S. Agostino Un percorso che si snoda, quindi, attraverso le province lombarde di Como, Lecco, Monza Brianza, Milano, Pavia, Varese e Bergamo e che segue numerose vie d’acqua lombarde, dal Ticino all’Adda, dal Serio al Lambro e al Seveso, dall’Olona al canale Villoresi, fino ad arrivare ai Navigli. Fulcro del Cammino sono, naturalmente, la figura di Sant’Agostino e i luoghi più importanti della sua vita come, ad esempio, Cassago Brianza (Rus Cassiaciacum), dove è avvenuta la conversione del santo, ma anche Milano, città nella quale venne battezzato nel 387, e Pavia, da secoli custode delle sue reliquie.

Sant'Ambrogio MilanoNumerose, come anticipato, le novità che, proprio in vista di Expo, sono state apportate dall’associazione culturale Cammino di Sant’Agostino per valorizzare il percorso. Innanzitutto una nuova segnaletica, posizionata lungo tutti i 650 chilometri, ma anche materiale informativo, dalla cartina pieghevole del tracciato al sito aggiornato e con contenuti multilingue (www.camminodiagostino.it), passando per la guida Il cammino della Rosa, una raccolta di percorsi, luoghi di pernottamento e informazioni storiche relative ai luoghi da visitare, disponibile sia in versione cartacea che digitale. Infine, per certificare il percorso intrapreso, ogni santuario del percorso sarà dotato della Credenziale del Pellegrino.

santuario di Caslino d'erbaIL CAMMINO DI SANT’AGOSTINO VERSO EXPO 2015 – Sette uscite per percorrere diversi tratti del Cammino. Durante i mesi di Expo, l’associazione culturale Cammino di Sant’Agostino propone, infatti, una serie di appuntamenti, tutti articolati su due o più giornate. Tratti diversi, dicevamo, cui si aggiunge il pernottamento in strutture di riferimento situate nel punto di arrivo, così da vivere l’esperienza del pellegrinaggio in modo più tangibile. La prima uscita è prevista per venerdì 1 maggio: tre giorni di percorso, 69 chilometri da Monza a Pavia, con tanto di attraversamento di Milano. Secondo appuntamento, invece, quello che va dal 15 al 17 maggio e che condurrà da Valmadrera ad Airuno, passando per Pusiano e Cassago Brianza (58 Km), mentre sarà di quattro giorni l’uscita successiva: un tratto che da Airuno porterà a Monza, facendo tappa a Montevecchia, Imbersago e Trezzo sull’Adda (102 Km). Il 19 di giugno partenza, invece, da Cesano Maderno e arrivo dopo 74 chilometri a Monguzzo, mentre per il mese di settembre sono previste tre uscite: il 5 da Saronno a Rho (49 chilometri), il 19 da Milano a Trezzo sull’Adda (76 chilometri) e il 23 la conclusiva Monza-Pavia (69 chilometri). È da segnalare, inoltre, che durante il transito dal Santuario mariano di Rho si potrà passare dal sito espositivo Expo 2015.

Chiuse sul Naviglio Pavese

«Il primo banco di prova – spiega  Renato Ornaghi, ideatore del Cammino di Sant’Agostino - per testare questa nuova opportunità di valorizzazione turistica degli infiniti tesori della Lombardia sarà Expo 2015, sei mesi nei quali la nostra associazione proporrà ai visitatori una serie di iniziative per percorrere e conoscere al meglio i cinque grandi temi emblematici del Cammino. Si tratta dei luoghi di Agostino d’Ippona e dei 50 Santuari mariani, di Leonardo da Vinci, dell’Acqua, energia per la vita, dell’Arte longobarda e Romanica e delle Ville di Delizia».

La partecipazione alle uscite avviene con iscrizione a partire dal 25 marzo e fino a dieci giorni prima della data di partenza. Per prenotare: www.camminodiagostino.it/Iscrizione.asp

Per info: www.camminodiagostino.it

Share.

L'autore di questo articolo