ARCHIVIO – Dalle conferenze ai reportage di viaggio:
il festival “Immagimondo” porta “Tutto il mondo a Lecco”

0

LECCO – È forse l’appuntamento più atteso di tutto il festival di viaggi luoghi e culture Immagimondo, una due giorni nella quale Lecco si trasformerà nella città dei viaggi, declinati in tutte le loro forme. Dai reportage alle presentazioni di libri, dalle conferenze di importanti studiosi ai tavoli dei viaggiatori, fino ad arrivare a workshop e laboratori: questi alcuni degli appuntamenti di Tutto il Mondo a Lecco, iniziativa in programma per le giornate di sabato 29 e domenica 30 settembre. Un evento che quest’anno farà viaggiare nelle più diverse località, dalle terre selvagge alle metropoli, dalle periferie del mondo al centro dell’Europa, passando per le città di frontiera e i crocevia.

Si parte con un aperitivo di inaugurazione con dj set a cura di Dj Mena, fissato per venerdì 28 settembre alle 19 (allo Spazio Oto Lab Welcome). A seguire si terrà la proiezione del film Samuel in the clouds di Pieter Van Eecke, vincitore de La Genziana d’oro miglior film – Gran Premio città di Trento al 65° Trento Film Festival, ambientato in Bolivia e incentrato sui cambiamenti climatici.

Da sabato 29 si entra nel vivo della manifestazione con numerosi appuntamenti da non perdere, in programma nella Sala Conferenze del Palazzo del Commercio, a Palazzo delle Paure e in Sala Ticozzi. Si andrà dai reportage di Alessandro Froio (dedicato a un piccolo villaggio della Tanzania), del cicloviaggiatore Michele Sanna (incentrato sulla Corea del Sud) e di Elena Fratini e Dea Rakovac (con il loro racconto intitolato Latitudine Zero – Ecuador in movimento) sino alla presentazione dei progetti di Environomica Onlus per la conservazione delle foreste della Colombia. Da citare anche l’incontro previsto per le 15 nella sala Conferenze di Palazzo delle Paure, dove Veronica Tosetti e Simona Silvestri parleranno degli incredibili e affascinanti spomenik, opere commemorative costruite tra gli anni ’60 e ’80 nella Jugoslavia di Tito per ricordare la vittoria della guerra mondiale e la costruzione dello stato socialista. Un’occasione per intraprendere un viaggio on the road e allo stesso tempo scoprire, attraverso il fumetto, la storia di un bellissimo paese che non esiste più come stato, devastato dai confitti degli anni Novanta e dai nazionalismi ma che ancora oggi mantiene una sorta di comune identità.

Per quanto riguarda le presentazioni di libri, sono attesi per il pomeriggio di sabato gli incontri con Andrea Brunelli (coautore di Il giro del mondo in sei milioni di anni), con l’autore di web serie incentrate sugli italiani a Parigi Svevo Moltrasio (che a Lecco parlerà del suo Parigi senza ritorno), con Patrizia Passerini e il suo Andare per vini e vitigni e con Amanda Sbardella, al festival per presentare il suo Barcelona desnuda, un viaggio alla scoperta di una Barcellona insolita e letteraria. Alle 17 in Sala Ticozzi si terrà anche la presentazione di Donne fuori dal buioil Webdoc di Sara Manisera e Arianna Pagani nel quale quattro donne raccontano la vita e i problemi dell’Iraq contemporaneo. In serata, infine, altre due interessanti presentazioni di libri, con l’Atlante delle Sirene della scrittrice, drammaturga e regista teatrale Agnese Grieco (libro che porta alla scoperta delle leggendarie sirene) e Ritorno nelle terre selvagge del conduttore radiofonico Francesco Frank Lotta, che nel volume racconta il suo viaggio in Alaska sulle orme di Christopher McCandless, indimenticabile protagonista di Into the Wild.

Diversi gli incontri e le conferenze che caratterizzeranno la mattinata di domenica 30. Si parte alle 11 con Valorizzare il territorio e promuovere una ricettività sostenibile a cura di Home Sharing Club di Lecco e L’impronta ecologica, una riflessione sugli stili di vita, conferenza del naturalista Antonio Bossi. In contemporanea anche il reportage di Argonauti Explorers I Nomadi Sistani e Beluchi.

Tra i numerosi appuntamenti del pomeriggio si segnalano, poi, Noi e l’albero. Natura urbana, salute umana (incontro con la neuropsichiatra infantile Valentina Ivancich Biagginin), il reportage in bicicletta alla scoperta del Mediterraneo di Cesare Pedrini e Lucia Bruni e l’incontro su Scirocco – Animation on deportation, animazione del collettivo di graphic – journalism Brush & Bow che raccoglie la testimonianza di coloro che non si fermano di fronte agli ordini d’espulsione da quella che sempre di più è la fortezza Europa, raccontando la sorte di uno per far vedere la storia di molti.

Non mancheranno, anche domenica, le presentazioni di libri, come quella di Sola in Alaska di Ulrike Raiser e, soprattutto, Arcipelago. Isole e miti del Mar Egeo di Giorgio Ieranò. Quest’ultimo dialogherà con Stefano Malatesta, geografo dell’Università degli Studi di Milano Bicocca, e presenterà un volume che è affascinante diario di viaggio nel tempo e nello spazio e che racconta l’intreccio inestricabile di mito e realtà, storia e leggenda, che da sempre caratterizza l’Egeo.

L’ultima presentazione della giornata sarà, infine, quella del volume Sconfinate. Terre di confine e storie di frontiera. Presente in sala il curatore Emanule Giordana, che dialogherà con uno degli autori: il docente universitario Guido Corradi. Tema del volume è la geopolitica dei confini raccontata attraverso l’analisi di alcuni casi emblematici e con un inquadramento storico e letterario allo stesso concetto di confine.

Accanto ai singoli eventi, poi, non mancheranno gli stand nelle piazze del centro cittadino, con i tavoli dei viaggiatori, i banchetti di tour operator e associazioni culturali, i workshop e l’iniziativa i Pani del Mediterraneo (fissata per sabato dalle 14, in piazza XX settembre).

Per orari, luoghi e per consultare il programma dettagliato cliccare qui.

 

 

Share.

L'autore di questo articolo