“Flash-Mode”: Arte e moda: due realtà distanti o un connubio perfetto?

0

Rubrica a cura degli studenti di Fashion Design dell’Ateneo ISGMD di Lecco

Arte e fashion: due realtà distanti o un connubio perfetto? Un quesito, questo, che è spesso argomento di dibattito, anche se una cosa è certa: il legame fra questi due mondi ha ispirato molti designer, che nella storia hanno dato vita a collezioni di alta moda. Da Matisse a Braque, da Mondrian ad Andy Warhol: sono tanti gli artisti che, di volta in volta, si sono rivelati fonte d’ispirazione per maison rinomate come, prima tra tutte, quella di Christian Dior, celebre stilista che è stato anche appassionato e gallerista d’arte contemporanea.

È nel 1928 che Dior inaugura, infatti, una galleria d’arte insieme a Jacques Bonjean, con il quale presenta anche il quadro “La persistenza della memoria” di Dalì, ora esposto al MoMa di New York. Prima di dedicarsi all’haute couture, Dior organizza una mostra d’arte contemporanea di grandi artisti come Magritte, Picasso, Duchamp e Mirò, i quali saranno fonte d’ispirazione per le sue collezioni.

Altro designer di successo è sicuramente Yves Saint Laurent, che nella società degli anni Sessanta crea scompiglio rivoluzionando il modo di vestire delle donne, ispirandosi al mondo dell’arte. Una tra le sue collezioni più famose è quella ispirata a Mondrian, nella quale i capi sono stati trasformati in vere e proprie tele tridimensionali. Una passione, quella per l’arte, che non si ferma al pittore olandese: negli anni Saint Laurent si focalizza, infatti, anche sull’arte africana, sulla Pop Art di Warhol e sul cubismo, unendo ai soggetti di cubisti come Braque e Picasso i colori di Van Gogh e Matisse. Un legame strettissimo con l’arte, quindi, tanto che nel 1983 viene inaugurata al MoMA di New York una mostra a lui dedicata. Insieme all’amico Bergè, nel tempo Saint Laurent ha collezionato più di 700 pezzi d’arte, tra cui sculture di Duchamp, tele di Picasso e mobili art déco: una collezione che alla morte del designer è stata messa all’asta da Christie’s, passando alla storia come “l’asta del secolo”.

Vittoria Bolner

3^ Fashion Design

Share.

L'autore di questo articolo