“Flash-Mode” –
Christian Louboutin, la nascita dell’intramontabile suola rossa

0

Rubrica a cura degli studenti di Fashion Design dell’Ateneo ISGMD di Lecco

Inconfondibile, inimitabile, iconica e super sensuale. Questi sono solo alcuni dei tanti termini con cui è stata definita la suola rossa di Christian Louboutin che fa sognare le donne di tutto il mondo. Decollete 554, Pigalle e So Kate, dedicata a Kate Moss, i modelli classici che con la loro semplicità hanno fatto la storia. Oggi si presentano in numerose varianti per tutti i gusti, opache o lucide, rosa cipria o nere, più alte o più basse. Accanto a queste si sono sviluppati poi i modelli più stravaganti, fantasiosi e variopinti.

La nascita della suola scarlatta è datata 1993. Christian Louboutin stesso racconta al New Yorker di quando, lavorando a calzature ispirate all’opera Flowers di Andy Warhol, non è rimasto completamente soddisfatto dal prototipo. Pare che lo stilista, colto da un lampo di genio e vedendo una ragazza accanto a lui mettersi lo smalto rosso, abbia deciso di rovesciare la vernice sulla sua creazione, dando così vita all’iconico marchio di fabbrica.

Oggi il colore Pantone 18-1663 TPX è riconosciuto internazionalmente come esclusivo simbolo della maison Louboutin. Una grande conquista che probabilmente lo stilista francese non immaginava quando a 16 anni disegnava scarpe per le ballerine del Folies Bergère. Il lavoro svolto, poi, per Roger Vivier e Christian Dior ha sicuramente contribuito alla crescita di Christian Louboutin, fino a portarlo, nel 1992, all’apertura della sua boutique a Parigi con la sua prima collezione Love, Trash, Etc.

Louboutin si è ormai aggiudicato un posto importante nella storia della Moda, è un’icona che ha esaltato la femminilità, che ha fatto di un colore un impero e che ha saputo conquistare le donne con la semplicità.

Clarissa Albini

3^ Fashion Design

 

Share.

L'autore di questo articolo